Immobiliare

Secondo l’Osservatorio di Immobiliare.it, analizzando l’andamento del primo trimestre, il prezzo medio richiesto per le abitazioni in vendita, rispetto allo scorso trimestre, è aumentato dell’1,1%, in diminuzione i costi delle locazioni (-0,8%). A fronte di queste variazioni, emerge dall’analisi, che per acquistare una casa nel Lazio sono necessari in media 2.653 euro al metro quadro, mentre per l’affitto ne servono 13,1 euro/mq. Una realtà che si diversifica guardando ai capoluoghi di regione. Per quanto riguarda le locazioni si nota una maggiore vivacità con prezzi e trend molto diversi tra loro. Se a Frosinone la situazione è stabile sia in città che in provincia, a Latina si registra un mercato delle locazioni a due velocità diverse: stabile in città e in netto aumento in provincia (+7,3%) tanto che i costi qui superano, seppur di poco, quelli richiesti nel capoluogo. Al contrario Rieti (-6,6%) e Roma (-1,4%) registrano un mercato in sofferenza in città e stabile in provincia. Mentre chi vuole affittare casa in provincia di Frosinone può godere dei prezzi più bassi di tutta la regione: qui infatti si spendono in media 5,5 euro/mq. Per quanto riguarda il comparto compravendite,emerge la sofferenza dei costi in provincia e la relativa stabilità o addirittura crescita in città. Esemplare il caso di Viterbo: se in città i costi crescono dell’1,8%, in provincia invece perdono quasi 3 punti percentuali portando le richieste di chi vende casa a 929 euro/mq. Più stabile Roma, che in città registra una sostanziale stabilita’ (+0,9%) con prezzi medi irraggiungibili per gli altri capoluoghi di provincia (3.294 euro/mq) e in provincia sostiene un calo molto contenuto (-0,3%) negli ultimi tre mesi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui