L’allargamento della maggiorana consiliare a Latina: il commento del sindaco Coletta

Damiano Coletta

Si continua a lavorare all’allargamento della maggioranza in Comune e le ultime notizie emerse sul fronte del Partito democratico avevano indicato in Alessandro Patti e Alessandra Bonifazi i prossimi nomi pronti ad entrare nella Giunta Coletta in vista dell’accordo con Lbc. Ora il partito di maggioranza ribadisce, replicando alle critiche arrivate dal centrodestra, che non si tratta di un “rimpasto” né di un “inciucio”. In una nota si legge che “la scelta di Lbc rientra nella prospettiva di apportare nuove energie, competenze e collegamenti nell’amministrare la città. L’esigenza è di uscire definitivamente da un isolamento che da vent’anni assedia il Comune capoluogo della provincia. Ed è tutto in perfetta continuità con il vero senso propositivo del movimento civico a cui abbiamo dato vita. In troppi dimenticano che Lbc è nata in alternativa ad un sistema di potere messo in piedi da una classe politica che aveva operato in barba a qualsiasi valore, tanto che molti di loro hanno cambiato casacca senza colpo ferire e che animano ancora oggi gli attuali partiti di centrodestra”. Il gruppo ribadisce inoltre che il dialogo è stato avviato con il Pd ma è aperto anche ad altre forze, da Italia Viva alle civiche moderate, da LeU al M5S,“sempre e soltanto nella stessa ottica di identità di temi e allargamento della proposta in senso costruttivo e in nome del Bene Comune”. L’accordo è dunque in piedi con il Pd ma il dialogo si sta costruendo anche con le altre forze politiche: “Un percorso aperto da mesi, alla luce del sole, e che non si fermerà al Pd ma arriverà agli stati generali già auspicati nelle settimane scorse. Un dialogo peraltro instaurato anche con altre realtà politiche che ha già portato risultati proficui. L’apertura di Latina Bene Comune alle altre forze politiche è per noi un proseguimento naturale del percorso di sviluppo del movimento, nato appunto da un’aggregazione di persone che si sono messe a disposizione della città, ma che oggi è forza politica a tutti gli effetti e come tale dialoga e si rapporta ai partiti con i quali condivide il territorio. Riteniamo che la molteplicità dei punti di vista sia un valore aggiunto e una caratteristica, sempre nell’ambito di un confronto sereno e partecipato, che può solo far crescere ulteriormente la squadra”.

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *