Legenda

Sono 23 i nuovi casi verificati nella giornata dell’11 agosto nel Lazio comunicati dall’Assessorato alla Sanità della Regione; di questi 4 provengono dal Cas Mondo Migliore di Rocca di Papa (Asl Roma 6). Altri 10 sono invece di importazione o riguardano giovani di rientro dalle vacanze: tre i casi di rientro da Albania, tre i casi da India, un caso da Ibiza e uno da Corfù, un caso da Svizzera e un caso da Romania. “Bene il Ministero della Salute sui test rapidi sui rientri dalle zone europee ad alta incidenza come la Spagna” come ha commentato l’assessore Alessio D’Amato. Poi l’appello ai ragazzi: “Ai giovani dico usate la mascherina e non fatevi fregare dal Covid”.

Nello specifico, nella Asl Roma 1 sono 7 i nuovi casi e tra questi 3 riguardano un cluster familiare di rientro dall’Albania – è in corso il contact tracing internazionale -, un altro un uomo individuato in fase di pre-ospedalizzazione. Nella Asl Roma 2 sono 4 i positivi, e si tratta di un uomo di rientro da una vacanza ad Ibiza e un uomo di rientro da Corfù segnalato dal medico di medicina generale; due hanno un link con casi già noti e isolati. Nella Asl Roma 5 sono due i casi e riguardano una donna di rientro dalla Romania e individuata al test sierologico e un’altra donna con link ad un caso già noto e isolato. Nella Asl Roma 6 sono 7 i positivi, tra cui due uomini di 49 e 51 anni di nazionalità indiana con link ad un caso già noto e isolato; sono quattro i contagi che riguardano il Cas un Mondo Migliore a Rocca di Papa dove è in corso l’indagine epidemiologica. Infine per quanto riguarda le province si registrano 3 casi e zero decessi; oltre ai due della provincia pontina, un altro è stato accertato dalla Asl di Rieti e riguarda una bambina di 2 anni con link ad un contatto dei casi del centro estivo dove è in corso l’indagine epidemiologica.

Con i dati aggiornati, sono 8883 i contagi totali nel Lazio; aumentano gli attuali positivi che sono 1101: di questi, come riferiscono dall’Assessorato alla Sanità della Regione, 889 sono in isolamento domiciliare, 203 sono ricoverati non in terapia intensiva e 9 sono in terapia intensiva. I guariti sono arrivati a 6915, mentre sono 867 i decessi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui