Legenda

E’ stato diffuso nel primo pomeriggio di domenica 25 ottobre, l’odierno bollettino della Asl che riporta altri 149 nuovi casi di covid in diversi comuni della provincia di Latina: dopo quello dei 209 casi del giorno precedente. E’ il secondo dato più alto di sempre a chiusura di una settimana difficile dal punto di vista dei numeri. Sono stati 777 nuovi contagi in una settimana. Il boom si è verificato nel capoluogo pontino dove si sono registrati  48 casi in sole 24 ore, come non erano mai stati registrati in città da inizio pandemia. Sono 26 quelli invece accertati a Cisterna, poi 15 ad Aprilia, 14 a Fondi, 11 a Terracina e 8 a Minturno; e ancora 5 nella piccola Lenola, 3 a Priverno e Sezze, 2 rispettivamente a Cori, Formia, Gaeta, Itri, e Pontinia, uno infine a Campodimele, Castelforte, Monte San Biagio, Roccagorga, Sabaudia e Spigno Saturnia. Il quadro di oggi è aggravato anche dalla comunicazione da parte della Asl del decesso di un paziente domiciliato a Latina; si tratta del numero 48 da inizio pandemia. ll dato di oggi fa aumentare inevitabilmente anche gli attuali positivi che salgono a 1918, con 1787 persone che sono in cura preso il proprio domicilio; sono invece 131 i ricoverati in strutture ospedaliere. I contagi totali in provincia da inizio pandemia sale a 2781 con un indice di prevalenza che arriva a 48,34. Sono 815 i guariti. Alta sempre l’attenzione ad Itri per il focolaio nella casa di riposo “Domus Aurea”. Attivata l’Unità di Crisi, e come ricordano dalla Asl, al momento pazienti e personale dipendente attualmente presenti nella struttura sono sottoposti a telemonitoraggio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui