Legenda

Dopo il numero alto casi del 22 settembre, e anchge quello dei giorni precedenti, c’è stata una flessione dei contagi, che sono appena 4 registrati il 30 settembre che riguardano rispettivamente i comuni di Aprilia, Sabaudia, Sezze e Terracina. Una flessione che comunque non mette al riparo la provincia da un quadro che, complessivamente continua ad essere preoccupante.Dall’inizio di settembre ad oggi i nuovi pazienti sono stati ben 318, molto più numerosi dell’intero mese di aprile, quando tutto il Paese era in piena emergenza. I dati oggi segnano la cifra di 467 attuali positivi, 402 persone in cura presso il proprio domicilio; 63  ricoverati. Sono 1094 i contagi totali accertati tra i cittadini della provincia da inizio pandemia con un indice di prevalenza, che corrisponde al numero delle persone risultate positive su 10.000 abitanti,  che continua a crescere arrivando a 19,02. Due guariti in più nelle ultime 24 ore, per un totale 589, restano 38 i decessi. Il rallentamento della crescita dei contagi non deve far assolutamente abbassare la guardia; la situazione in provincia desta comunque preoccupazione e lo dimostrano le decisioni assunte in seno al vertice che si è tenuto in Prefettura nella mattinata del 23 settembre, come dimostra il quotidiano appello della Asl ai cittadini a rispettare scrupolosamente le “disposizioni in materia di prevenzione del contagio. In particolare si ritiene importante l’uso della mascherina in tutte le occasioni di contatto con altre persone, ancorché conosciute, anche nelle ore diurne. Evitare, nel limite del possibile, la frequentazione di luoghi affollati, soprattutto in locali senza adeguato ricambio d’aria, e di utilizzare sistematicamente prodotti idonei all’igiene delle mani dopo aver toccato oggetti in luoghi pubblici. Come noto, ad oggi l’unica arma davvero disponibile per ridurre la diffusione del contagio, consiste nell’adozione di comportamenti responsabili a tutela della salute di tutti”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui