Legenda

C’è stato ancora un picco di contagi in provincia di Latina. Dopo i 39 casi del 21 settembre (41 se si considerano anche due residenti fuori provincia), nella giornata del 22 settembre, i nuovi casi sono 30, di cui 28 trattati a domicilio. Si tratta in particolare di due pazienti residenti a Cisterna, uno a Fondi, sei a Formia, quattro a Gaeta, quattro a Itri, tre a Latina, quattro a Minturno, uno a Roccagorga, quattro a Sabaudia, uno a Terracina. La situazione resta grave sul territorio, con la curva che continua a crescere e i focolai che continuano a diffondersi, in particolare quello di Formia, che si è esteso anche ad altri comuni del sud pontino.  Andando ai numeri, i contagi totali registrati dall’inizio della pandemia sono 1090, di cui 587 pazienti guariti (cinque in più del giorno prima), 38 deceduti, 465 attuali positivi, un numero record. Sono 63 ad oggi i ricoverati e 402 i pazienti gestiti a domicilio. Ma la Asl già ieri aveva lanciato un chiaro allarme: “Nei prossimi giorni è di fondamentale importanza, anche alla luce della prossima apertura di tutte le scuole, che tutti i cittadini si attengano scrupolosamente alle disposizioni in materia di prevenzione del contagio. In particolare si ritiene importante l’uso della mascherina in tutte le occasioni di contatto con altre persone, ancorché conosciute, anche nelle ore diurne. Si tratta di una situazione da monitorare con la massima attenzione durante le prossime due settimane allo scopo di verificare se, attraverso l’adozione di comportamenti più controllati, si creano le condizioni per il ridimensionamento della diffusione del contagio nella provincia”. La situazione è stata discussa il 21 settembre in un vertice convocato in prefettura a cui hanno partecipatol, oltre alla Asl e al Prefetto, anche i sindaci e il presidente della Provincia. La tendenza sarà quella di applicare misure più restrittive, come l’obbligo della mascherina nelle ore diurne in luoghi affollati.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui