Coronavirus

C’è stato un trend stabile nel Lazio al 2,6%, con 144 casi in più, con un netto calo dei ricoveri in ospedale. Gli attuali casi positivi sono attualmente 4214, 5524 il totale dei pazienti trattati da inizio epidemia, 1332 i ricoverati non in terapia intensiva, 187 in terapia intensiva, 2695 invece i pazienti gestiti in isolamento domiciliare, 978 infine i guariti, saliti di altre 58 unitànelle ultime 24 ore. Oltre 85mila i tamponi effettuati nel Lazio fino a questo momento. Si amplia la forbice tra coloro che escono dalla sorveglianza domiciliare (18.368) e coloro che sono entrati in sorveglianza (11.767) più di 6 mila unità. Ha spiegato l’assessore alla Sanità Alessio D’Amato: “E’ stata costituita un’apposita Commissione regionale per svolgere gli audit di verifica del rispetto delle disposizioni impartite . Sono presenti 365 le strutture per anziani ispezionate su tutto il territorio. Oggi è inoltre scaduto il bando per medici ed infermieri per le Unità Uscar (Unità speciale di continuità assistenziale regionale) che ha avuto una straordinaria riuscita, con circa 800 candidature tra medici e infermieri. Si tratta di un elemento molto importante nella gestione delle attività sul territorio insieme all’assistenza proattiva infermieristica (Api).  La nuova app della Regione ‘LazioDrCovid’ in collaborazione con i medici di medicina generale e i pediatri di libera scelta, ha già registrato oltre 88mila utenti che hanno scaricato l’applicazione e 2.300 medici di famiglia e 320 pediatri di libera scelta collegati. Per quanto riguarda i dispositivi di protezione individuale sono in distribuzione presso le strutture sanitarie: 214.500 mascherine chirurgiche, 23.700 maschere FFP2, 150 maschere FFP3, 1.008 camici sterili, 18.900 calzari, 9.500 guanti, 29.900 cuffie.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui