ebola-donazione-25-milioni-da-parte-del-Ceo-Facebook-Mark-Zuckerberg-e-la-moglie-Priscilla-ChanTutto ciò che accade intorno a Mark Elliot Zuckerberg, il trentunenne fondatore di Facebook, fa notizia. Così tutti furono informati del suo matrimonio e oggi, a distanza di tre anni, della gravidanza di Priscilla Chan, sua moglie. Di questa gravidanza ne hanno parlato a Vanity Fair: “Già da un paio cercavano un figlio, ma Priscilla ha avuto tre aborti spontanei. Zuckerberg, parlando della gravidanza della moglie, ha voluto incoraggiare chi come loro ha dovuto affrontare il dolore provocato da un aborto spontaneo. Dice di non arrendersi e di condividere le proprie preoccupazioni e speranze: «Parlare di aborti spontanei nel mondo di oggi, aperto e connesso, non ci distanzia, ci rende più vicini. Crea comprensione e tolleranza, dandoci speranza». [Vanity Fair] Testuale: “il dolore provocato da un aborto spontaneo”. Quanto può essere maggiore il dolore provocato da un aborto perseguito, voluto, scientemente organizzato? Eppure dell’aborto si parla sempre in termini entusiasti, come una conquista di diritti, di emancipazione della donna, quando si ignora (volutamente) quali e quanti danni e dolori alle donne questa vile pratica comporta. Di questo si dovrebbe parlare, più che inventare folli teorie per cui si vuole togliere (e legalmente ci si riesce) l’identità e la dignità di persona all’embrione prima e al feto poi. Evidentemente non conviene a chi delle vittime dell’aborto ne fa un guadagno fondato sul mercato di organi (ma se non sono persone, perché i loro organi vanno bene per le persone?) e chi ha a cuore l’estinzione della razza umana.

admin
Author: admin

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui