L’accusa a Maietta per minacce a Deodato

Il Francioni di Latina
Il Francioni di Latina

Una situazione paradossale quella delle intercettazioni che sono state ricusate per l’accuse mosse a Maietta, ed infatti una di queste riguarda delle presunte minacce proferite da Maietta a Deodato, secondo il rapporto inviato alla Commissione della camera. In queste accuse si sostiene che il reato prefigurato  “p.e p. dall’art. 317 c.p. perché n.q. di presidente della società “Latina Calcio” e di deputato del Parlamento Italiano, con abuso di poteri e di qualità, con minacce consistenti nel proferire a DEODATO NICOLA la Frase: “ma tu pensi di fare la guerra a me? Se tu me la vuoi fare, te la faccio io a te, informati bene chi sono; se mi fai la guerra diventa un  casino; risolvi sto problema” costringeva DEODATO NICOLA (n.q. di Istruttore Tecnico del Servizio Manutenzioni Impianti Sportivi del Comune) ad acquistare, a spese del Comune, un  gruppo elettrogeno da destinare di fatto alla società “Latina Calcio” in occasione della celebrazione di eventi sportivi notturni, circostanza che si attuava attraverso il noleggio, senza la predisposizione di atti amministrativi e con l’impiego di somme pubbliche fuori bilancio mediante noleggio dalla società G.E.AM. Service S .. r.l. di Latina. Fatto commesso in Latina, il 06/08/14″ Ma sarà veramente vero?

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *