Visita Garavaglia

Il ministro del Turismo Massimo Garavaglia è arrivato il 21 settembre a Latina per sostenere la campagna elettorale del candidato sindaco del centrodestra Vincenzo Zaccheo. La giornata è iniziata con una visita fuori città, a Cisterna e ai Giardini di Ninfa, ed è poi proseguita nel capoluogo dove il ministro si è recato al Fogliano e al porto di Rio Martino. Ecco quello che ha detto il ministrto del Turismo: “Oggi ho visto dei posti che non conoscevo e non mi aspettavo che ci fosse una varietà in questa zona così particolare. Ci sono dei posti davvero particolari. Siamo andati a vedere i giardini di Ninfa, un gioiello che va integrato in un sistema. Poi siamo andati a vedere il lago di Fogliano e Villa Fogliano, un altro posto bello che però merita maggiore attenzione. Ci sono delle potenzialità pazzesche. In tutte le città di mare si vedono le barche al porto canale qui invece è chiuso. E’ difficile da comprendere. Ci sono potenzialità che con un minimo di organizzazione possono davvero far fare un salto di qualità non solo a Latina ma a tutta la zona”. Ha poi snocciolato i dati Istat sul turismo sul piano nazionale: “+ 29% di presenze rispetto allo scorso anno, ad agosto 80% di occupazione delle camere e sono tornati gli stranieri. Dentro questi dati c’è tutto, c’è chi è andato benissimo e chi è andato male. Questo è un posto che merita di dare e di avere molto di più. Le potenzialità ci sono ma serve organizzazione. Il punto vero dell’organizzazione è fare rete, fare sistema. Il quadro del territorio dovete farlo voi. Qual è il quadro che volete per questo territorio? Cosa offriamo ai turisti italiani e stranieri? Noi possiamo supportare offrendo la cornice, ma l’idea del territorio dovete averla voi. La gita fatta oggi è stata molto istruttiva perché abbiamo visto potenzialità e problemi”.Ha concluso il candidato Zaccheo”Dobbiamo ripartire da subito. Ci metteremo subito al lavoro per affrontare queste criticità, a partire dal porto di Rio Martino e dall’erosione della costa fino alla zona di Foce Verde.”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui