Spiaggia

La Uiltucs Latina continua ad inoltrare le denunce nei confronti dell’Azienda Speciale Terracina sulla gestione degli arenili in concessione del litorale di Terracina, la non corretta applicazione delle norme in materia di lavoro degli addetti impiegati nei tratti di arenile in concessione da parte della Azienda Speciale di Terracina debbono essere oggetto di verifica immediata da parte del Direttore Generale dell’Ispettorato del Lavoro di Latina. E’ quanto ha dichiarato Gianfranco Cartisano della Segreteria Uiltucs Latina, il quale ha ricordato le determine dei giorni scorsi, dove il Comune di Terracina ha proceduto ad affidare in “house” all’Azienda Speciale l’attività di gestione degli arenili comunali. Ecco cosa ha detto il sindacalista: “A distanza di poche ore l’Azienda Speciale di Terracina si  e’ impegnata con un progetto definito “BUSINESS PLAN” alla assunzione diretta di circa 60 addetti tra assistenti bagnanti, operatori spiaggini,  guardiani e coordinatori, ed altre figure,  le assunzioni per quanto ci riguarda dovevano rispettare i minimi tabellari previsti dal CCNL di settore, tutto cio’ non e’ avvenuto,  per la Uiltucs Latina, il contratto applicato ai lavoratori e’ una  concorrenza sleale anche  nei confronti dei Stabilimenti Balneari Privati di Terracina i quali applicano il contratto giusto ( Turismo Stabilimenti Balneari)  ai tanti operatori delle spiagge private di Terracina  viene erogato  piu’ salario,  rispetto al contratto anomalo applicato agli addetti delle spiagge in concessione all’Azienda Speciale di Terracina. Allestimento, posizionamento delle attrezzature e sistemazione affidato il tutto a soggetti terzi il quale personale fornito da soggetti esterni e non direttamente dalla Azienda Speciale non rispettano i minimi tabellari e violano le norme in materia di sicurezza nei posti di lavoro, questa e’ la vera’ realta’, diversamente da quanto dichiarato nel BUSINESS PLAN. Chiediamo un intervento immediato al Direttore Generale dell’Ispettorato del Lavoro di Latina, i parametri contrattuali ed il contratto nazionale applicato non puo’,essere interpretato al ribasso oppure  economicamente piu’ vantaggioso, facciamo un esempio: il bagnino, al personale della Riviera Romagnola viene applicato il contratto di settore, cioe’ Turismo Stabilimenti Balneari, a Terracina sulle spiagge in concessione oggi e’ applicato come verificato dalla Uiltucs Latina un contratto al ribasso cioe’ Enti Locali, ricordiamo alla Carla Amici Direttore Azienda  Speciale che nel settore del Turismo non si applica il contratto degli usceri di ente pubblico, ma  si applica un  contratto piu’ oneroso e vantaggioso per gli addetti,  quello del Turismo Pubblici Esercizi Stabilimenti Balneari. La Uiltucs Latina non esclude iniziative  a tutela e rispetto del settore, abbiamo evidenziato nella denuncia inviata che  l’Azienda Speciale di Terracina nel progetto non ha mai parlato di ricorso a personale in somministrazione, vediamo contratti di lavoro esternalizzati, vediamo come categoria inadempienze ed interpretazioni contrattuali sul personale molto discutibili, abbiamo chiesto e pretendiamo un intervento immediato perche’ riteniamo che l’applicazione ed il corretto pagamento della retribuzione non puo’ essere gestito al ribasso negli arenili in concessione affidati in Azienda Speciale di Terracina.”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui