Lago di Paola a Sabaudia

 Sabaudia non perderà la sua occasione di ospitare una tappa della Coppa del Mondo prevista nel 2021. Dal 4 al 6 giugno 2021 la città delle dune ospiterà la terza tappa di Coppa del Mondo di Canottaggio, che passerà prima per Zagabria (30 aprile-2 maggio) e Lucerna (21-23 maggio). L’assegnazione della FISA, la federazione internazionale di canottaggio, ha premiato il nuovo campo gara nelle le acque  Lago di Paola, che nel 2022 ospiteranno gli Europeoi Junior e nel 2024 gli Europei Assoluti. Smaltita in fretta la delusione per l’annullamento della prova di Coppa del Mondo 2020, che lo scorso week end pasquale avrebbe inaugurato la kermesse, la quale sarebbe poi proseguita a Varese e Lucerna. Si è confermata forte l’intesa tra CONI, FIC, Regione Lazio e Comune di Sabaudia. Queste le dichiarazioni degli attori del tavolo organizzatore. Il commento del presidente della Regione Lazio Zingaretti:  “Per noi tutti l’obiettivo è quello di sostenere e incentivare con convinzione la vocazione remiera del Comune di Sabaudia poiché, come dimostrano anche i prossimi appuntamenti legati al canottaggio già in calendario, rappresenta un’importante opportunità per mettere in vetrina le eccellenze del nostro territorio e uno straordinario volano di crescita e sviluppo per il turismo e per il tessuto economico di tutto il litorale pontino.” Il commento del presidente del Coni Giovanni Malagò:  “La grande capacità organizzativa e tecnica del complesso remiero di Sabaudia ancora una volta ha ottenuto giudizi lusinghieri della Federazione Internazionale di Canottaggio. L’assegnazione, nel giugno 2021 di una importante tappa di Coppa del Mondo è un risultato di grande prestigio. Questa prova sarà uno degli ultimi test in vista dei Giochi Olimpici di Tokyo. Uno sguardo particolare sarà rivolto alle atlete e agli atleti azzurri che avranno, sono certo, uno stimolo in più per dare il massimo in vista dell’appuntamento olimpico”. Il commento del presidente della FIC Giuseppe Abbagnale: “Dire che sono felice, è poco. Nel prossimo quadriennio Varese e Sabaudia saranno al centro dell’attenzione internazionale. Ci siamo ripresi quello che, purtroppo, questa emergenza Covid-19 ci aveva tolto, ma il fatto che la Fisa abbia scelto di nuovo Sabaudia, è una grande vittoria di tutti noi, di un’intera nazione remiera, pronta a portare sempre in alto i colori italiani”. Per finire il commento del sindaco della città Giada Gervasi: “Piena soddisfazione per questo nuovo riconoscimento da parte della FISA, che ha premiato nuovamente la nostra città ritenendo il Lago di Paola il perfetto campo di gara per la competizione. Dopo la delusione dell’annullamento dell’aprile scorso a causa dell’emergenza epidemiologica da Covid-19, torniamo a sorridere e a fare di Sabaudia palcoscenico indiscusso dello sport internazionale. Il mio ringraziamento va naturalmente alla Regione Lazio, al Coni e alla Federazione Italiana di Canottaggio per aver creduto ancora una volta nella nostra città e per voler, oggi più che mai, sostenere fortemente l’Amministrazione comunale in questa incredibile avventura. Il mio grazie va anche, e non in ultimo, all’Azienda Vallicola del Lago di Paola, alla Famiglia Scalfati e alla Marina Militare, per l’ospitalità e la condivisione sin dal principio di questa importante opportunità per il territorio e le sue eccellenze, e a tutti quanti vorranno contribuire alla riuscita dell’evento”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui