La Pentecoste

La solennità della Pentecoste fa terminare il tempo liturgico della Pasqua non solo da un punto di vista cronologico, visto che da domani ricomincia il tempo ordinario, ma anche dal punto di vista teologico: il dono dello Spirito Santo alla Chiesa apostolica nascente costituisce, infatti, il compimento della risurrezione, dell’ascensione e di tutta la missione di Gesù sulla terra, attraverso lo Spirito, annunciato e promesso fin dall’Antico Testamento. Dio continua nel tempo e nello spazio, la sua opera di salvezza per mezzo della Chiesa, il “Nuovo Corpo”di Cristo. Lo Spirito santo, potente ed invisibile anima della Chiesa, è anche il “motore” di tutta la nostra esperienza cristiana. E’ lui che suscita la fede e che, per mezzo del Battesimo, prende stabile dimora nella vita di ogni cristiano. Per mezzo della Parola e dei sacramenti, in particolare quelli dell’Eucarestia e della Riconciliazione, opportunamente rigenera ogni persona a vita nuova, rimette in piedi il credente dopo ogni caduta, indicandoci ogni volta la strada da percorrere e sostenendo il popolo di Dio lungo il cammino.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui