Serapo Sport Gaeta

Nella giornata di sabato 16 gennaio 2021 c’è stato il ritorno alle gare della Serapo Sport Gaeta, nella seconda prova regionale, valida come qualificazione al campionato italiano assoluto primaverile e criteria giovanile. La competizione si è svolta nella piscina dell’Aquaniene di Roma a porte chiuse, per garantire tutte le procedure di prevenzione vigenti. Ci sono state ottime prestazioni tecniche e cronometriche di tutti gli atleti della Serapo e per quelli che hanno ottenuto il tempo limite per far parte dell’Aniene, squadra campione d’Italia. Prove positive che daranno grande entusiasmo a tutto l’ambiente, confermando il positivo lavoro svolto dal professore Carlo Giacomo Spaziani ed Enzo Baldassarre. I più piccoli, tutti all’esordio in una manifestazione di livello nazionale che li vedeva gareggiare insieme ad atleti di livello internazionale, come Simona Quadarella, medaglia d’oro nei 1.500 stile libero, ai campionati mondiali dì Gwangju nel 2019. Alice Esposito, Ginevra Costanzo e Sofia L’Imperio, primo anno ragazze, ottenevano tutte i loro record personali, nel 100/200 stile libero e nel 100 rana, migliorandosi sensibilmente, dimostrando grande volontà e carattere. Non da meno i maschietti della categoria ragazzi primo anno, Marco Mitrano, Lorenzo Antonelli e Valerio Padovani, conseguivano le loro migliori prestazioni cronometriche nelle stesse gare delle compagne di allenamento. Da ricordare la positiva performance di Matteo Medina anche negli 800 stile libero, alla sua prima volta in una gara di mezzofondo, riusciva a destreggiarsi egregiamente senza nessun momento di difficoltà. Su tutti spiccano le suntuose prestazioni di Davide Cancelliere che non finisce mai di sbalordirci per la sua grande capacità di rendere al massimo nelle competizioni agonistiche. Dopo due record nel 100 e 200 stile libero che lo conferma tra i migliori della regione, si cimentava in una gara inedita per lui, quella dei 100 rana, dove stampava un tempo di valore nazionale che lo confermano come atleta con un indiscusso talento poliedrico. Sempre tra le ragazze, sono state convincenti le prove di Vittoria Matarazzo che ne attestano la notevole crescita tecnica ma soprattutto fisica e mentale. La mistista gaetana si è resa protagonista di un’ottimo 200 dorso, dominando la sua serie, infliggendo quasi una vasca alle dirette contendenti, dove si migliorava di quasi 8 secondi. Record anche nel 100 rana. Eccezionali gare per Ludovica Lombardi, che dimostrano le notevoli doti agonistiche della forte ed ecclettica stilliberista. Doti già espresse a fine stagione dello scorso Agosto, nelle finali regionali estive, nello stadio del nuoto di Roma. Iniziava la mattina nel 200 stile libero con tanto di record personale disintegrato e proseguiva nel pomeriggio con un 100 altrettanto sbalorditivo. Concludeva la giornata con un 800 stile libero da incorniciare. Partiva con la dovuta cautela, visto che si cimentava per la sua prima volta in questa gara, successivamente prendeva il giusto ritmo, proseguiva in un crescendo sbalorditivo che le permetteva di bloccare il cronometro sull’interessante tempo di 9.32” che la collocano tra le migliori della regione. Sicuramente jun’emozione particolare per lei prima degli 800, in camera di chiamata stare vicino la campionessa del mondo Simona Quadarella, impegnata nella stessa gara. Le veterane della squadra della Serapo, tutte della categoria junior, hanno chiuso la giornata, ancora alla ricerca della migliore condizione che sicuramente verrà con il prosieguo della stagione. Ginevra Valente nuotava il suo record nel 50 farfalla, non da meno la compagna di squadra e di allenamento, Cristina De Salvatore nel 100 rana. Si confermava su i suoi livelli tecnici Francheska Festa nel 50 farfalla. Giada Lunardo alle prese con gare complicate da affrontare all’inizio di stagione, come i 200 farfalla ed i 400 misti, dovrà continuatore a credere nel positivo lavoro svolto fino adesso, che risulterà sicuramente fruttuoso nel futuro. Ecco il commento del DT della Serapo Enzo Baldassarre: “ Chiusure, zone rosse, gialle, arancioni, Dpcm, ma preferiamo dire di più che crediamo in una ripresa, rinascita e vogliamo vedere una luce in fondo al tunnel, queste alcune delle espressioni utilizzate in questo periodo. Noi della Serapo abbiamo continuato a fare quello che sappiamo fare meglio, lavorare quotidianamente con i ragazzi, che hanno voglia di farlo, senza alibi o scuse, nella piscina dell’hotel Serapo di Gaeta, messa gentilmente a disposizione dalla famiglia Di Ciaccio, esclusivamente per le squadre che svolgono attività a livello nazionale. Con introiti comprensibilmente molto ridotti che non riescono a compensare le consuete spese di gestione, vista la chiusura dell’impianto sportivo ad altri utenti. Abbiamo Organizzato gli allenamenti con estrema attenzione alle attuali normative vigenti, suddividendo tutta l’agonistica di nuoto in tre gruppi e altrettanti allenatori, con orari diversi e complementari, per diminuire al minimo la possibilità di contagio e facilitare successivamente un eventuale tracciamento e quarantena. Abbiamo iniziato il 2021 nel migliore dei modi con tante gare e tanti record. Dopo un 2020 da dimenticare per lo scoppio della pandemia, si spera di ritornare gradualmente alla normalità. Ci vorrà un po’ di tempo, ma siamo fiduciosi che questi ragazzi con le loro performance, il loro entusiasmo e la forte motivazione a migliorarsi, ci regaleranno e si regaleranno altri momenti di gioia e soddisfazione“.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui