La seconda serata del Kebanda street festival 2019 a Largo Paone

 Ad un certo punto la pioggia ha rovinato tutto, ma alla fine quello che si doveva fare si è fatto,almeno per quanto riguarda la parte di animazione musicale che su via vitruvio le bande, le street band hanno fatto per rallegrare lo shopping del sabato sera in Via vitruvio. Le due street band presenti nel venerdì che hanno animato la giornata del sabato, sia in Via Vitruvio che a Vindicio, dove hanno saputo offrire un bel repertorio di musica da strada, ossia la Zastava Orkestar e la Takabum, hanno lasciato il campo – sono partite nella stessa serata del venerdì – per lasciar spazio ai The Tamarros e ai Vagaband che hanno animato la prima parte del pomeriggio nella spiaggia di Gianola, che era la seconda parte del litorale che non era ancora stata toccata dalla musica delle street band. Ma è nella prima parte della serata che tutti hanno saputo ben offrire quello che sanno fare a tutti i presenti in Via Vitruvio prima e poi a Via Abate Tosti fino a quanto il tempo ha retto. I Miwa Cartoon band e i Brincadeira, insieme al Bedixie – Dixieland jazz band, hanno poi saputo ben animare le loro zone di competenza, dando spettacolo e d emozioni a non finire per tutti. Un momento di riposo e di pausa mangereccia, mentre i Bedixie stavano intrattenendo sul palco posto nei pressi di Via Tullia con un concerto che ha animato l’aperitivo che i vari locali stavano fornendo a chi ne ha usufruito, con un concerto stile New Orleans anni 20, come le bande di quel tempo sapevano ben fare, intorno alle 22 le altre bande sono entrate in azione, dando corpo e anima musicale a tutti gli avventori presenti nei vari locali. ma purtroppo, dopo che erano andati appena in scena i Tamarros, un gruppo musicale veramente originale con enormi parrucconi sulla testa, la pioggia e cominciata a scendere giù senza tregua, anzi una piccola tregua che ha permesso al gruppo dei percussionisti spagnoli dei Brincadeira di fare la loro esibizione bardandosi di luci che hanno accompagnato il loro ritmare vorticoso senza risparmiarsi, ma purtroppo la pioggia non ha risparmiato neanche loro. Per cui quel pubblico che si era radunato sotto il palco per assistere alle esibizioni delle street band edizione 2019 del Kebanda sono rimasti con l’amaro in bocca a causa della pioggia, peraltro ampiamente annunciata da una allerta meteo comunicata per tempo, anche se poi hanno ripreso a suonare dopo un’altra interruzione per la pioggia. Quindi un arrivederci alla nona edizione di Kebanda street band festival.

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *