La seconda serata del “Formia Swing Festival”: The Fretboard

Anche la seconda serata del Formia Swing festival ha visto delle persone provenienti dai paesi limitrofi per gustare della buona musica e ci sono stati giovani e meno giovani che sono venuti per danzare, perché la danza mantiene giovani e belli e “si campa fino a 100 anni“. dopo che la presentatrice di Radio Tirreno centrale ha ringraziato gli sponsor che hanno partecipato alla realizzazione di questo evento, un allestimento retrò fatto in piazza, perchè questo festival  contenitore di attività legate da un unico filo conduttore, la musica ed il ballo, la musica swing degli inizi degli anni 20 e 30, quando si andava diffondendo le prime comunicazioni della musica dondolata. le attività del festival sono veramente molteplici, con delle mostre mercato, e scambio di prodotti ed oggetti d’epoca e di modernariato, degustazioni enogastronomiche, acconciature ed accessori, fotografia ed esposizioni di auto e moto in grande stile retrò. La peculiarità di questo festival si svolgono tutti negli stessi giorni e nello stesso luogo. Il festival è una opportunità d’incontro e di svago dove potersi ritrovare e condividere le stesse emozioni. Il Formia Swing Festival è stato organizzato dalla associazione Quadrifoglio, che si è prodigata per portare in piazza questo festival così particolare, e che ha avuto il patrocinio del Comune di Formia e con la collaborazione di tante associazioni locali tra cui l’associazione Le Due Torri, Arti e Mestieri – Amici del Golfo, L’Arte nelle Mani, il Borgo di Mola, Retrò Festival e con la fattiva collaborazione di tanti operatori commerciali e la simpatia di liberi cittadini. Tra le attività presenti, c’era anche la postazione, situata nei pressi della postazione di Radio Tirreno Centrale, la radio ufficiale del Festival, nonché curatore del service audio e luci e della presentazione, del Parrucchieri Poné, per occuparsi di barba e capelli per uomo, in modo gratuito, e che sono presenti a Formia in Via Nerva, per rendere belli gli uomini presenti in piazza. Il complesso che si è esibito nella seconda serata dello Swing formiano, è un gruppo proveniente da Sabaudia e precisamente si chiama the Fretboard, che hanno animato questa seconda parte del festival dedicato alla musica dondolata. il gruppo ha cominciato subito a suonare un Charleston, uno dei pezzi ballabili significativi di questa bellissima musica, con un ritmo travolgente e sensazionale, anche perché il sassofonista e il trombettista sono stati veramente bravissimi a scaldare i cuori ed i corpi dei ballerini che si sono esibiti in pista accompagnando coreograficamente questo gruppo che si è esibito in un altro pezzo, questa volta italiano, così come i ballerini hanno dato veramente il meglio di se in questo contesto. La voce della cantante è stata veramente sublime in tutti i pezzi che sono stati eseguiti. ma anche i musicisti che hanno suonato con lei non sono stati da meno, anzi sono stati veramente fantastici, dimostrando padronanza nel suonare i loro strumenti, con una armonizzazione veramente perfetta e melodicamente ben strutturati. Un complesso che ha ben figurato in quella disciplina dello swing che eseguendo dei pezzi classici, sia quelli americani, ma anche lo swing nostrano, alla Lescano per intenderci, ha ben concluso questo festival in modo più che degno, un fine settimana all’insegna della buona e rilassante musica “Swing” con un arrivederci all’anno venturo.

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *