Dopo il convegno sul Mito di Dracula, la seconda giornata di Janara Horror Fest prosegue con la presentazione del libro “Araldi del male. L’eredità tragica del massacro alla Scuola Superiore Columbine High vent’anni dopo” dello psicoterapeuta Fabrizio Mignacca (Ali Ribelli, 2019) in programma mercoledì 11 Dicembre, alle ore 18,30, presso la Biblioteca Comunale “Ten. Filippo Testa” di Formia. La strage di Columbine, a vent’anni di distanza, sarà al centro dell’incontro che vedrà interagire oltre all’autore anche la criminologa Immacolata Giuliani e il giornalista Giuseppe Mallozzi. Il volume, attraverso la ricostruzione dei fatti e delle cause, prova a illustrare le radici della paura del terzo millennio, scoprendone totem e tabù alla ricerca di un senso a questi ultimi 20 anni. È il 20 aprile del 1999, siamo alla fine del millennio. Littleton, Colorado, Stati Uniti d’America. Due ragazzi vestiti di nero entrano nel loro liceo. Sono armati. Compiono una strage senza precedenti. A sangue freddo. Alla fine si suicidano. Nulla sarà più lo stesso. La paura entra nella normalità della vita di tutti. Sono araldi del male. Il loro gesto annuncia il millennio delle stragi, del terrorismo, del contagio sociale.

OMAGGIO A LUCIO FULCI.

A seguire, alle ore 21, l’omaggio al Maestro Lucio Fulci, a cui la seconda edizione di Janara Horror Fest è dedicata. Si terrà la proiezione del documentario “Fulci For Fake” di Simone Scafidi, prodotto dalla Paguro Film e presentato alla 76^ Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia. Si tratta di un evento speciale perché sarà l’unica data in tutto il sud Lazio per poter vedere il primo biopic sul regista Lucio Fulci, autore di pellicole divenute veri e propri cult come “Zombi 2”, “Sette note in nero” e “L’Aldilà”. Un documentario – con un interprete d’eccezione come Nicola Nocella – che indaga l’uomo e i suoi film attraverso materiali inediti. Lucio Fulci è un enigma. Il suo cinema, nonostante abbia conosciuto grandi momenti di successo (da Zanna Bianca a Zombi 2, vera hit al momento della sua uscita nelle sale statunitensi), ha iniziato a emergere in tutta la sua potenza solo dopo la morte del regista. I suoi film, paradossalmente, paiono diventare via via più sorprendenti nel tempo. Il mistero di Fulci è legato anche alla sua vita personale. Il regista ha parlato raramente di sé nelle interviste. Ma ha raccontato la sua esistenza nei suoi film, che sono un mosaico di tutto ciò che di travolgente e di tragico ha affrontato nel suo percorso umano. La cornice del film vede Nicola, un attore di successo, accettare di interpretare Lucio Fulci in un biopic dedicato al regista. L’attore inizia un viaggio alla scoperta di Fulci. Nicola si interrogherà a fondo sulla vera natura di un uomo che, già in vita, aveva riscritto la propria biografia. Una biografia in cui il mito, la creazione, la leggenda hanno ridefinito una vita esaltante quanto drammatica.

Il festival chiude il 12 Dicembre, alle ore 21, con la proiezione dei cortometraggi italiani e internazionali selezionati e la premiazione dei vincitori. Le opere saranno giudicate da una giuria tecnica presieduta dal regista Mediaset Luigi Parisi e formata dai critici cinematografici Roberto Donati e Alessandro Izzi. L’evento, organizzato dall’Associazione Culturale “Il Sogno di Ulisse”, con il patrocinio del Comune di Formia e della Fedic – Federazione Italiana Cineclub, a ingresso gratuito, è un festival tematico della paura e del fantastico tra cinema, letteratura, fumetti e tradizioni popolari. È una manifestazione unica nel suo genere in quanto unisce la tradizione con le arti ed è l’unico evento dedicato al mondo del fantastico in tutto il sud Lazio. Per info: www.janarahorrorfest.it

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui