La salma di Pannella a Montecitorio per la Camera Ardente

Corona di fiori per Pannella
Corona di fiori per Pannella

L’ultimo saluto di Istituzioni, compagni di lotta politica e gente comune ha voluto accompagnare la salma di Giacinto Pannella detto Marco nel Palazzo dove lo ha visto protagonista delle tante battaglie civili portate avanti in nome dei radicali. La camera ardente allestita nella sala Aldo Moro della Camera dei deputati è stata aperta alle 15,30 e i primi ad entrare sono stati i politici e le cariche istituzionali come Renzi e Boldrini e ovviamente una folta delegazione di Radicali. Ma subito dopo si è creata una fila dietro la transenna predisposta sul piazzale antistante l’ingresso principale, fila che si è prolungata fino al vicolo adiacente il Palazzo, via degli uffici del Vicario. Uomini, donne, alcune con una rosa rossa in mano, giovani e meno giovani, aspettano di poter dare il loro ultimo saluto allo storico leader radicale. Tra i primi omaggi, quello del presidente del Consiglio, Renzi, quindi Emma Bonino. Con l’ex ministra, Mirella Parachini, compagna di una vita del leader radicale. Parachini, ginecologa del San Filippo Neri, ha lottato al fianco di Pannella per l’approvazione della legge sul divorzio e sull’aborto. Folta la delegazione di radicali giunti a porgere l’ultimo saluto. Tra gli altri, la vedova di Luca Coscioni, Maria Antonietta Farina Coscioni, il candidato sindaco di Milano Marco Cappato, l’ex sindaco di Roma Francesco Rutelli con la moglie Barbara Palombelli

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *