banner 728x90
Ingresso Mensa Caritas di Gaeta
Ingresso Mensa Caritas di Gaeta
Interno mensa
Persone Presenti
Don Stefano con volontari
Arrivo dell’Arcivescovo
Interno nuova cucina
Pasto
Mons. Vari e il sindaco Mitrano
Mons. Vari e sindaco Mitrano
Don Stefano e Don Alfredo
Persone presenti
Pranzo
Il direttore della Caritas Don Alfredo Micalusi
Pranzo
Torta
Taglio torta
Brinidisi
Brindisi
Brindisi
Foto di gruppo

Nel nome di Don Luigi Di Liegro, un sacerdote che è stato un profeta della carità, di cui si è ricordato l’anno scorso il ventennale della sua morte. Aveva bisogno di essere rimessa a norma la cucina ed è stato fatto, e con una cerimonia semplice ma molto significativa, è stata riaperta la mensa Caritas foraniale di Gaeta alla presenza del sindaco Mitrano e del pastore dell’arcidiocesi, Mons Vari. Infatti il sindaco Mitrano, al momento della riapertura del locale adibito alla mensa, insieme all’arcivescovo e alle persone presenti, si è reso conto delle novità riguardati il vano riservato alla preparazione dei pasti, ed poi ha preso la parola ringraziando per primi l’Arcivescovo, i sacerdoti presenti, e anche i volontari, il motore pulsante di questa attività per chi è meno fortunato in vita.  Infatti ha ringraziato “quelli che hanno contribuito alla realizzazione della Caritas, tutti questi. E’ questo sia un segnale, Eccellenza, che quando c’è un gioco di squadra si fanno dei risultati”. Non tutti i sacerdoti della forania erano presenti per impegni sacerdotali, ma il sindaco ha ripreso a parlare alle presone presenti nella struttura dicendo: “ Proprio oggi, dopo tanti sacrifici,, perché l’Arcidiocesi ha fatto tantissimi sacrifici affinché oggi potevamo essere  qui a riprendere questo servizio, che in qualche maniera è stato gestito grazie alla solerzia di Don Stefano, e devo prendere atto, a tutti i parroci, che si sono impegnati. E devo ringraziare anche Salvatore Ciccariello che è al mio fianco, che dal primo momento, quando l’anno scorso l’abbiamo deliberato per partecipare, insieme al Comune di Gaeta, per cercare di dare in qualche modo una risposta. Diciamo che ci siamo riuniti tutti insieme. Solidarietà vuol dire restare tutti insieme, volersi bene. Solidarietà vuol dire collaborare, vuol dire mettere da parte qualsiasi limite, cercare di raggiungere quello che è un po’ l’obiettivo, e in questo caso con Don Stefano e gli altri sacerdoti, abbiamo creato, di avanzare, e io sono onorato di essere qui assieme all’Arcivescovo, assieme a tutti i parroci, ma soprattutto insieme a tutti voi, a tutti i fruitori di questa mensa e poi a tutti i volontari.”  Anche l’Arcivescovo Mons Vari è intervenuto brevemente dicendo che “ringrazio anche i Cavalieri di Malta, il Comune e Salvatore Ciccariello per l’intervento di questa realizzazione.” Infine la benedizione alla nuova cucina e a tutti i presenti e via al pranzo, di una struttura che è in grado di servire a pranzo circa 20 persone che frequentano questa struttura nel segno della solidarietà e di colui che è originario di Gaeta, ma che ha insegnato come fare la “carità” concretamente, senza troppi fronzoli, a cui è dedicata la struttura. Un pranzo di inaugurazione nel segno di Don Di Liegro, con tanto di torta e spumante per bagnare degnamente questo bellissimo momento.

 

 

banner 728x90