LA QUESTURA DI LATINA CELEBRA LA GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE

Questura di Latina
Questura di Latina

Il 25 novembre in tutto il mondo si celebra la Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, fenomeno che ogni giorno miete vittime senza frontiere di natura geografica, sociale né culturale. Anche la Polizia di Stato, nella fattispecie la  Questura di Latina impegnata sul fronte della lotta a questo terribile fenomeno.
Il termine femminicidio che sta ad indicare un reato di genere, ovvero quel tipo di reato in cui il genere femminile della vittima è una causa essenziale, un movente, del crimine stesso, e che racchiude anche tutte le discriminazioni e pressioni psicologiche di cui una donna può essere vittima. Ogni giorno di registrano, purtroppo, storie di donne vittime di fidanzati, mariti, compagni, ma anche dai padri a seguito del rifiuto di un matrimonio imposto o di scelte di vita non condivise.
La svolta arriva nel 2009 con la promulgazione dell’art.612 bis, più noto con l’appellativo di “atti persecutori” o “stalking”, termine che affonda la sua etimologia dal linguaggio venatorio, indicando l’appostamento, l’inseguimento furtivo della preda. Dopo la convenzione di Istanbul del 2011, primo strumento internazionale a tutela delle donne contro qualsiasi forma di violenza, l’Italia ha svolto un ruolo importante in questo percorso essendo stata tra i primi paesi europei a fare propria la Convenzione.
Dalla nascita di questo strumento, il Questore di Latina ha emanato 44 ammonimenti, 9 solo nel corrente anno.
All’impegno che operatori specializzati della Divisione Anticrimine della Questura di Latina quotidianamente profondono in questo delicato servizio, da tempo è affiancata la campagna di sensibilizzazione che la Questura di Latina svolge con i ragazzi delle scuole di tutta la Provincia, promuovendo la cultura della legalità e di tutto quei comportamenti contrari alle violenze di ogni genere.

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *