LA PROTESTA DEL SINDACATO SIULP DI LATINA

Volanti Polizia
Volanti Polizia

I fatti di Parigi hanno messo a nudo il problema sicurezza, e già da qualche giorno i sindacati della polizia stanno facendo richieste di innalzare gli organici per far fronte a quello che sarà sicuramente il tema dominante dei prossimi mesi, ovvero la sicurezza dagli attentati dei terroristi dell’Isis nelle nostre città. Già qualche mese fa a Cassino le forze dell’ordine hanno messo sotto protezione uno dei simboli della nostra cultura cristiana, ovvero l’Abbazia di Montecassino, che si trovava in quell’epoca sotto la minaccia di attentato, ma adesso con il Giubileo della Misericordia sembra essere una ghiotta occasione per l’Isis di portare scompiglio in Italia. E anche il Siulp di Latina nella persona di Nicola Conte mette in risalto le difficoltà con cui le forze di polizia debbono far fronte alle emergenze senza avere sufficienti uomini e mezzi per farlo. Così si esprime Conte attraverso un comunicato:

Appena poche settimane fa abbiamo assistito e preso atto dell’enorme solidarietà pervenuta alla Polizia di Stato della provincia di Latina. C’è stata, e tutti abbiamo potuto constatarlo, una sorta di gara tra istituzioni e politica, tutti a voler mettere la faccia e il nome accanto alle brillanti operazioni della Polizia di Stato, si è giunti, fatto unico nella storia della Questura di Latina, ad esprimere pubblicamente l’apprezzamento alla Polizia attraverso una pubblica manifestazione… a cui tutti, o quasi, hanno voluto accostarsi… Ma una volta spente le luci dei riflettori, constatiamo come le parole le porti via il vento… e i poliziotti restano di fatto da soli con i loro annosi problemi di cui nessuno sembra volersi far carico… Perché una affermazione tanto cruda e spietata? E’ presto detto… vogliamo oggi denunciare a viva voce la kafkiana e scandalosa situazione in cui versano alcuni uffici della provincia, e le condizioni in cui operano gli uomini appena celebrati da tutte le istituzioni Tutti conoscono i problemi di cui soffre la Polizia in provincia di Latina… uffici indecorosi e organici in caduta libera… Vogliamo parlare degli ambienti in cui operano i poliziotti di importanti Uffici? I locali che ospitano la squadra volante… ufficio fondamentale per la prevenzione ed il controllo del territorio… cascano letteralmente a pezzi… I poliziotti delle volanti sono costretti a lavorare in un tugurio… umido e maleodorante… con l’acqua piovana che entra da ogni dove, le pareti scollate dal soffitto, i calcinacci che cadono sulle scrivanie, i servizi che definire igienici e ben più che un eufemismo… , in un ufficio che cade letteralmente a pezzi ( Badate non siamo solo noi a dirlo… ma gli stessi Vigili del fuoco a seguito di un sopralluogo avvenuto appena poche settimane fa hanno certificato la pericolosità dello stabile…) Ma sembra che a NESSUNO importi… non si riesce in alcun modo a far ristrutturare in maniera appena decente tali locali… nessuno vuole farsi carico di un problema tanto banale quanto grave per i poliziotti che vi operano. Eppure non parliamo di chissà quali cifre, senza voler arrampicarci in stime che non ci competono, siamo convinti che con cifre tutto sommato irrisorie si sanerebbe tutto… eppure NULLA… Lo stesso vale per altri delicati uffici della provincia… annoso il dibattito sull’ufficio Immigrazione… simbolo quotidiano di tale COLPEVOLE disattenzione, con poliziotti costretti a lavorare in condizioni pietose, e che ledono ogni santo giorno il loro decoro e la loro dignità Stesso discorso vale per il commissariato di Fondi, di Gaeta, di Terracina… Dove dopo decenni di disattenzione qualcosa (meglio tardi che mai) sembra muoversi ma con quale fatica… con quale travaglio… Eppure in questi anni ne abbiamo viste di spese perlomeno singolari affrontate e portate al termine… evidentemente i poliziotti quanto di tratta di fare i FATTI non son degni di attenzioni… Ogni giorno i colleghi, di fronte all’affermazione che non ci sono risorse per porli in condizioni appena decenti e decorose ci fanno la stessa domanda… ma se a cascare fosse l’Ufficio di tal dei tali… se ad essere pericolante, indecoroso, malsano e maleodorante le risorse si troverebbero??? Vogliamo parlare degli Organici? Un dato significativo: appena ieri vi sono stati i movimenti del personale su scala nazionale… La Questura di Latina ha perso solo nell’ultimo anno 18 uomini… ecco come si è tradotta l’attenzione del Dipartimento della P.S.: Zero uomini a Latina, Zero a Cisterna, Zero a Terracina, Zero a Formia, Zero a Gaeta… unico dato col segno positivo 4 uomini a Fondi (ma quella è un’altra storia visto che quel commissariato rischiava l’estinzione per l’esiguità dell’organico rimasto) Attenzione… questi sono movimenti decisi ben prima dei tragici fatti di Parigi… per cui non vi sono alibi che tengano… , e se l’emergenza fosse rappresentata dal Giubileo, per cui è stato necessario rinforzare esclusivamente la Capitale… perché trasferire 6 uomini a CAPRI? si avete letto bene… al commissariato dell’isola di Capri… non a Scampia ma a Capri!!! Per noi è solo frutto di colpevole disattenzione e scarsa considerazione di un territorio le cui emergenze sono evidentemente sottostimate… Facciamo un appello a TUTTE le istituzioni locali, alla politica locale… non basta metterci la faccia quando le cose vanno bene… occorrono atti concreti, occorre denunciare, rappresentare, premere affinchè questo territorio abbia la dovuta considerazione… VA CON FORZA CHIESTO IL RINFORZO DEGLI ORGANICI… VANNO CON FORZA TROVATE LE RISORSE PER METTERE FINE A VERGOGNOSE CONDIZIONI DI LAVORO Chi rappresenta Il Governo, chi rappresenta i cittadini… venga a vedere in che condizioni operano coloro che sono chiamati a garantire la legalità… Le mortificazioni generano sentimenti negativi… è negativo è il sentimento che sta generando tra i poliziotti la SOLIDARIETA’ DI FACCIATA Il NOSTRO E’ UN APPELLO… A TUTTE LE ISTITUZIONI… NON ABBANDONATE I POLIZIOTTI… PERCHE’ AL DI LA DELLE ATTESTAZIONI DI STIMA E DELLA SOLIDARIETA’ ESPRESSA LA SITUAZIONE E’ IMPIETOSA: NON CI SONO UOMINI, NON CI SONO STRUTTURE ADEGUATE, NON CI SONO MEZZI…. QUESTA E’ L’AMARA VERITA’”

Fa eco come voce per rafforzare questa situazione il consigliere regionale Giuseppe Simeone attraverso una sua nota: Non posso che esprimere la totale solidarietà e l’assoluto sostegno nei confronti del corpo della polizia di Stato a Latina e provincia che, attraverso il segretario del Siulp Nicola Conte, ha rivolto un appello alle istituzioni per affrontare e risolvere le tante criticità irrisolte con cui sono costretti a confrontarsi. I successi raggiunti dalla Polizia nella nostra provincia, nonostante gli ingiustificati tagli subiti dalle forze dell’ordine a tutti i livelli, sono un esempio per tutti noi di come anche di fronte a grandi difficoltà, se ci sono professionalità, grande spirito di servizio si possono superare tutti gli ostacoli. Ma oggi questo non è più sufficiente. Il Governo deve intervenire al più presto e smetterla di annunciare aumenti delle piante organiche lanciando quelli che sembrano numeri al lotto. Serve concretezza e che tutte le istituzioni uniscano la propria voce a quella di chi ogni giorno mette a rischio la propria vita per garantire quella dei cittadini.”

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *