Coach Polidori con la squadra
Coach Polidori con la squadra

Abbiamo incontrato coach Eugenio Polidori, capo allenatore del Coccodrillo Formia, per farci spiegare l’andamento della sua squadra nel Campionato di promozione nella prima fase.

Il Coccodrillo ha partecipato come società satellite del Formia Basketball per far maturare i giovani che non giocano in prima squadra. E’ vero?

Sì, noi già per il secondo anno consecutivo facciamo lo stesso campionato di promozione proprio per far si che tutti i ragazzi che stanno giocando l’Under 19 regionale o che hanno da poco terminato le giovanili e che non hanno lo spazio nella prima squadra possano avere opportunità di giocare un campionato senior e di rimanere comunque attaccati a questo sport che ci piace, questo è lo scopo del nostro campionato di promozione.

Come è stato l’andamento complessivo della tua squadra?

Io direi soddisfacente, considerato il fatto che credo che non ci siano state due partite consecutive in cui abbiamo giocato con gli stessi dieci uomini, anzi in alcune occasioni forse abbiamo avuto il problema a farne dieci perché tra infortuni e assenze di vario genere abbiamo avuto qualche volta il problema, tranne contro il Basket Itri, dove abbiamo avuto due bellissime partite perse tutte e due di un niente, ci siamo giocati tutte le partite alla pari, e abbiamo vinto con tutte le squadre che ci stanno davanti in classifica, la matematica ancora non ci condanna, però sarebbe veramente in ipotizzabile un passaggio del turno ai play off, però è stata comunque un’esperienza assolutamente positiva e formativa.

A due giornate dal termine della prima fase puoi recriminare qualcosa del campionato?

Sicuramente si, avessimo avuto la possibilità di giuocare sempre con lo stesso gruppo probabilmente saremmo nelle prime quattro che si giocano i play off. Tutto sommato i ragazzi che ho a disposizione e che mi mette a disposizione la società sono ragazzi di buon livello, molti di loro hanno fatto la trafila delle giovanili con noi e con me negli ultimi anni, probabilmente con un paio di distrazioni in meno stavamo ancora giocandoci la possibilità di accedere ai play off.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui