Procura della Repubblica di Latina

La Procura della Repubblica di Latina ha aperto un fascicolo sullo stupro della 19 romana avvenuto nella notte tra il 14 e il 15 agosto a San Felice Circeo. Gli inquirenti stanno cercando di ricostruire il quadro e di trovare riscontri al racconto della giovane, che ha presentato una denuncia per violenza sessuale al commissariato di polizia di San Basilio, a Roma, alcuni giorni dopo i fatti.  Sono di Roma anche i due due ragazzi indagati per stupro, entrambi incensurati, uno dei quali già conosciuto dalla vittima. La 19enne ha spiegato agli agenti del commissariato che quella sera si trovava in spiaggia al Circeo per festeggiare il Ferragosto insieme a una comitiva di amici. Ha incontrato poi un ragazzo di Roma che stava frequentando e ha lasciato i suoi amici per seguirlo. A questo punto sarebbe cominciato il suo incubo. Il giovane si trovava in compagnia di un amico e tutti e tre si sono appartati sulla spiaggia. La ragazza è stata costretta a subire un rapporto sessuale contro la sua volontà. Una volta tornata nella Capitale ha trovato il coraggio di denunciare quello che le è successo e si è presentata al commissariato di San Basilio per ricostruire i fatti e per denunciare i due coetanei. I due giovani sonoindagati a piedeliberoper violenza sessuale e nelle prossime ore potrebbero essere ascoltati dalla Procura di Latina.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui