La processione della Stella Maris a Latina Lido non si è svolta a mare

Madonna stella Maris a Latina

Quest’anno la processione che si svolge ogni anno a Latina per il Ferragosto della Madonna Stella Maris si è tenuta solo via terra e non c’è stato il tradizionale passaggio a mare e ha spiegato cosa è avvenuto il consigliere comunale di Lbc con mandato alla Marina, Maria Grazia Ciolfi: “Sono rammaricata per non aver potuto ripristinare la tradizionale processione in mare con le barche dei pescatori a causa del mancato dragaggio del Porto Canale di Rio Martino. Desidero ringraziare la Chiesa Stella Maris ed in particolare il parroco Don Giuseppe Quattrociocchi per aver confermato anche quest’anno questo appuntamento importante per tutta la comunità cristiana della città e per i turisti che stanno trascorrendo le vacanze presso il nostro litorale, ne sono felice perché si tratta di una tradizione molto sentita.”Il consigliere Ciolfi consigliera attraverso una nota ha ringraziato per “la totale disponibilità ricevuta sia dal parroco di Stella Maris, Don Giuseppe, che dai pescatori di professione di Rio Martino per riportare la Madonna di Stella Maris in processione sulle loro barche. Dalla scorsa primavera diversi sono stati gli incontri tenutisi con il parroco e con i pescatori professionisti, esitati nell’intento unanime di ripristinare la processione in mare. Lo scorso 10 luglio proprio insieme al parroco di Stella Maris siamo stati ricevuti dal comandante della Capitaneria di Porto di Terracina, Tenente di Vascello Emilia Denaro, che ci ha comunicato la perentorietà del dragaggio del porto di Rio Martino per poter effettuare la processione in sicurezza e legalitàpertanto siamo stati costretti a desistere anche per questo anno nel riportare la Madonna Stella Maris in mare, poiché il dragaggio purtroppo a tutt’oggi non è stato ancora effettuato. Quanto accaduto mi consente di riportare all’attenzione politica del nostro territorio un tema importante, quale è quello della fruibilità del porto canale di Rio Martino. Desidero infatti sollecitare nuovamente e con forza la Provincia di Latinache con fondi regionali sta provvedendo a realizzare il dragaggio del porto canale, affinché avvenga nel più breve tempo possibile, in primo luogo per consentire ai pescatori di professione di continuare a lavorare e provvedere al sostentamento delle proprie famiglie ed in seconda istanza per consentire a tutti gli amanti del mare, al diportismo nautico, di poter fruire almeno di quella piccola parte di porto canale attualmente disponibile ,ossia il piccolo scivolo di alaggio lato Sabaudia, auspicando e sollecitando altresì una risoluzione definitiva del problema dell’attivazione dei posti barca e della struttura portuale di Rio Martino in tempi quantomeno definiti e certi, dopo aver visto tante passerelle di diversi colori politici su quel molo, che non hanno purtroppo dato alcun risultato tangibile, almeno fino a questo momento”. 

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *