La Prima Divisione Maschile del Sud Pontino Pallavolo ha battuto la Broccostella Pallavolo per 3 a 2


Sud Pontino Pallavolo: Acquaviva,Sassone, Dika, D’Onorio De Meo, Franzini,Valerio, Spada (Libero), Pampena (Libero), Paparcone, Crolla, Mazzeo (Capitano), Marciano, Corsaro. Allenatore: Roberto Ciufo

Broccostella Pallavolo: Bonomo (Libero), Salvatore, Tatangelo, Petitti, Marchione A., Di Stefano (Libero),Capuano (Capitano), Ammirati, Marchione M., Lorini, Bruni. 1° allenatore: Di Stefano S. 2° allenatore: Vallone

Arbitro: La Rocca Erika di Latina

Parziali: 17 -25, 27 -29, 25 -16, 26 – 24, 15 -13

Una partita veramente bella,a tratti scintillante, dove due squadre si sono affrontate a viso aperto e che hanno offerto veramente una prestazione bellissima ma che ha visto trionfare i ragazzi formiani della Sud Pontino Pallavolo solamente al tie – break ma che porta finalmente nella cascina della classifica i primi due punti in campionato invece che i tre previsti per vittorie che si ottengono al tie break. Più che contento il coach Roberto Ciufo che ha voluto rilasciare un commento lodando i suoi ragazzi per la prestazione vincente che hanno ottenuto ma non senza sofferenze.

Partita tirata, tiratissima, però vinta giustamente dai tuoi ragazzi. Non erano 3 ma due punti e sei stato buon profeta, che prima di Natale almeno una partita la vincevi.

“I ragazzi sicuramente stanno facendo dei grossi miglioramenti. Io la vedo in un altro modo, vedo che hanno giocato cinque set, hanno fatto una esperienza che sicuramente li farà migliorare ancora. Poi due punti o tre punti veramente è proprio  l’ultima cosa da tener conto, e ripeto, abbiamo giocato un’ora e 40, un’ora e 45 di pallavolo di buon livello, e quindi questo è quello che  ci interessava.”

Domenica prossima si va in trasferta ad Aprilia, una trasferta lunga, dura: ma si spera che i ragazzi questo luogo ripetano il buon gioco di sabato, visto che  è stato un bel gioco vincente.

“Si, trasferta lunga non esageriamo, è una trasferta nella nostra provincia, quindi siamo abituati a ben peggio, abbiamo girato l’Italia, quindi non è quello il problema. I ragazzi: mi auguro di ripartire da dove da dare abbiamo lasciato sabato. Non conosco gli avversari, non conosco  la caratura degli avversari ma, ripeto, come ho detto la settimana scorsa, a me interessa poco, a me interessa che i ragazzi imparino determinate cose e quello è il nostro obiettivo.”

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *