La presentazione del torneo Memorial Calise a Gaeta

 Si è svolta presso l’aula consiliare del Comune di Gaeta, la presentazione ufficiale della 31esima edizione del Memorial Francesco Calise, kermesse di beach handball che ormai anima l’estate gaetana dal lontano 1988. Quest’edizione si preannuncia emozionante e con alcune novità che gli organizzatori si sono impegnati a regalare al pubblico nostrano e non solo. Il 28-29-30 Giugno, queste le date da segnarsi per la 19esima edizione della Calise Cup e le finali del campionato italiano grazie alla rinnovata collaborazione con la Federazione Italiana Giuoco Handball. Tante le squadre iscritte tra vecchi e noti volti come i pluricampioni del Detono Zagreb, le ex campionesse europee del TSHV Camelot assieme ai ragazzi presenti dal lontano 2004 e le novità dei tedeschi del TG Hocberg e gli irlandesi del Brass Bross. Per il sindaco Cosmo Mitrano:’ “il Memorial Calise è ormai una tradizoine ed un evento per il quale tutto il mondo della pallamano si mette in mostra ed un momento per mantenere vivo il ricordo dell’amico Francesco Calise. Un evento che da ovviamente importanza allo sport ma che al contempo permette quella continuità di valorizzazione turistica della città, del territorio e dell’intera regione. Giovanni Acampora della Confcommercio Lazio Sud: “il Memorial Calise è ormai giunto ad un numero stratosferico come edizioni, credo dunque sia giusto dire che è un bene per la città, quale va tutelato e preservato. Come Confcommercio Lazio Sud non possiamo non esserci e continueremo ad esserci,perché eventi del genere fanno bene alla città ed a tutto il territorio.” Luigi Ridolfi: “la Calise Cup riesce a convogliare delegazioni da tutta Europa ed anche da altri continenti, ecco perché bisogna continuare a lavorare sulla nicchia del turismo sportivo, così come stiamo facendo noi come amministrazione negli ultimi anni, visto che i numeri sono in fortissima espansione”. Ornella Di Criscio:”Per noi è diventata una manifestazione storica, un appuntamento ormai fisso della stagione estiva gaetana e come Coni siamo davvero orgogliosi di collaborare perché quest’anno gli organizzatori hanno profuso uno sforzo maggiore per poter disputare anche le categorie Under 14,16 e 12, cosa che dobbiamo sponsorizzare al massimo visto che stiamo della fascia d’età alla quale teniamo di più per poter promuovere l’attività sportiva”. Cristina Cortis: “il nostro progetto ‘AMID’ si occupa degli studenti atleti, in particolare di coloro i quali si spostano negli stati dell’unione europea in particolare,per motivi di sport o istruzione. Quindi lo scopo del progetto è quello di supportare e facilitare questi scambi e l’occasione del torneo Calise è quella di sponsorizzare e supportare il progetto e farlo conoscere ad eventuali studenti atleti, dando loro la possibilità di questo supporto ed allo stesso tempo espostare la città di Gaeta, il Beach handball ed il torneo stesso alle università Partners e le nazioni partecipanti”.  Paolo Calise: “come sempre sento l’amico Antonio Viola che ogni anno è titubante sulla riuscita nell’organizzare il torneo ma grazie al suo team creato negli anni, quale si è formato proprio grazie alla famiglia del Gaeta Handball ’84, riesce sempre a rendere onore a mio fratello e non posso che essere felice nel vedere accostato il nome di mio fratello ad una manifestazione così bella che dona lustro alla città e porta tanta energia e tanti giovani”. Cosmo Ciano: “Voglio ringraziare tutti gli attori che partecipano a questa manifestazione ma in primis ad Antonio Viola che dopo 31 anni si mette lì ad organizzare tutto con passione e tanta pazienza. Orgogliosi di portare avanti questo progetto, stiamo crescendo, abbiamo il patrocinio di Provincia e regione, e le partnerships di progetto AMID ed Arrows Accademy Latina e Gaeta può ritenersi nella storia mondiale del beach handball, avendo mosso proprio i primissimi passi nel nostro territorio”. Antonio Viola: “avere 30 squadre nonostante la concomitanza degli europei giovanili e tanta concorrenza di altre tappe ebt, ci rende davvero orgogliosi. Ci saranno nuove squadre da Germania, Irlanda ed Algeria più la novità delle cheerleaders dell’Arrows Latina, la collaborazione con il progetto AMID e tanto altro che scoprirete dal 28 al 30 Giugno sul litorale di Serapo. Sembrava un’impresa, i problemi sono tanti ma anche quest’anno stiamo facendo di tutto per portare a Gaeta tanti giovani, atleti e potenziali turisti futuri così come capitato negli anni scorsi, con giocatori tornati poi a Gaeta in altri mesi dell’anno con le loro famiglie, poiché rimasti incantati dalla bellezza di Gaeta, del territorio e per la fantastica ospitalità”.

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *