Questo sussidio è stato dedicato alle famiglie con un disegno che i bambini hanno collaborato in modo veramente partecipativo. La famiglia è il soggetto importante di questo sussidio, dove i bambini sono i protagonisti. Perchè i loro disegni sono veramente belli. Secondo Tito Rossini e Antonella Spinosa, il disegno, nell’essenzialità delle linee e dei colotri, vuole mettere in evidenza il progetto di Dio sulla famiglia umana, donandoci come modello la famiglia di Nazareth. Per incarnarlo nella vita, il Signore propone, in Maria, di percorrere una “strada” privilegiata che ci conduce direttamente al suo cuore, perché anche nella nostra famiglia possa continuare a nascere Gesù, fonte della Vita. Ma ecco che cosa ha scritto come introduzione l’arcivescovo di Gaeta Mons. Luigi Vari: “Fare Avvento in un tempo come quello che stiamo vivendo che passerà alla storia come il tempo della pandemia, il tempo in cui molte sicurezze si sono sbriciolate e ci siamo ristrovati smarriti, è un occasione importante per alzare lo sguardo e mettersi al posto delle sentinelle. Sentinelle della speranza, sentinelle del futuro, genteche scruta nella notte per cogliere i segni dell’aurora. E’ questo l’Avvento, un esercizio di speranza di xui abbiamo tanto bisogno. La famiglia che i tempi difficili li vive tutti e senza sconti, che sperimenta tutto l’elenco delle emergenze, è anche il luogo dove si tiene accesa la speranza e si alimenta la volontà di non arrendersi e di ricominciare. Queste poche pagine sono rivolte alle famiglie che nel loro impegno, comprendono di non poter fare tutto da sole e che hanno bisogno degli altri e di Dio. Quale luogo più della preghiera ci permette di incontrare gli altri e Dio? Buon Avvento e Buon Natale”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui