Quarant’anni fa usciva nelle sale cinematografiche italiane uno dei capolavori del cinema a tema storico, che ha dissacrato il periodo napoleonico di Roma, con risate a non finire, dove il mattatore autentico ha vissuto per un periodo a Formia in una villa sul Lungomare di Vindicio (oggi di proprietà della famiglia Capolino) e al quale ha dedicato il viale di accesso, dove era solito passeggiare. Con quel film ha avuto un successo straordinario: la pellicola è “Il Marchese del Grillo” dove si narrano le vicende della Roma di inizio ‘800 del Marchese Onorio Del Grillo, nobile romano che amava fare gli scehrzi a tutti. Il personaggio è stato interpretato da un attore “romano fino al midollo” ossia Alberto Sordi. La sua spalla per quel film è stato l’attore Giorgio Gobbi, il mitico Ricciotto, il quale ha pubblicato un magnifico libro con i suoi ricordi riguardo quell’esperienza. L’evento, organizzato dal Rotary Club Formia Gaeta con la collaborazione dell’associazione Terraurunca, è patrocinato dal Comune di Formia. L’attore, intervistato da Daniele Elpidio Iadicicco, ci farà rivivere anche grazie a clip video, i momenti salienti del film raccontando curiosità ed aneddoti inediti. Giorgio Gobbi che in carriera ha collezionato più di novanta presenza da attore tra set cinematografici, fiction e teatro è rimasto sempre molto legato a quel personaggio, il “ricciotto”, che lo lanciò  nel mondo del cinema. Infatti fu chiamato per film cult come “Il tassinaro” sempre con Alberto Sordi o per reinterpretare la figura del “compare servente” in “Il Conte Tacchia” al fianco di Enrico Montesano.  Sarà un momento questo piacevole e di svago per quanti hanno amato Il marchese del Grillo e la figura di Alberto Sordi in generale.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui