Altri contagi a Formia di Covid ed il sindaco paola Villa ha voluto rassicurare i cittadini sullo stato dell’arte relativo a tutti gli adempimenti sanitari del caso in un messaggio inviato sia alla stampa che alla cittadinanza: “È da ieri, domenica 13 settembre, che abbiamo avuto conferma di una positività in più al Covid – 19 sul nostro territorio. La prima notizia che ci preme dare è che anche se ricoverato presso lo Spallanzani di Roma, il nostro concittadino sta reagendo bene alle cure e alle terapie anti – covid. Inoltre l’Asl in questo momento sta terminando la mappatura epidemiologica, visto l’elevato numero di persone coinvolte, insieme al servizio di Prevenzione ed Igiene dall’Asl, è stata attivata l’USCAR ossia Unità Speciale di Continuità Assistenziale della Regione Lazio, unità gestita e organizzata dallo Spallanzani di Roma cosicché nella giornata di mercoledì mattina si attivi un Drive in per tamponi sul territorio comunale, affinché con agilità e tempistiche ridotte si potranno eseguire un gran numero di tamponi ed avere nel minor tempo possibile il quadro esatto della situazione. Ricordiamo a tutti coloro che hanno avuto contatti con qualsiasi paziente dichiarato positivo al Covid – 19, di non recarsi presso il Pronto Soccorso per richiedere di sottoporsi a tampone ma di attivare il proprio medico di famiglia. Inoltre sarà compito del dipartimento di prevenzione dell’Asl di provvedere a convocare tutti coloro che dovranno recarsi al Drive in dove l’equipe USCAR effettuerà i tamponi.In questo momento invitiamo a non diffondere informazioni false. Tutte le informazioni necessarie e corrette verranno rilasciate attraverso i canali ufficiali del Comune di Formia e dell’Asl.Se volete essere di aiuto, condividete questo messaggio e quelli successivi.Grazie “. Intanto si hanno notizie sul contagiato che tanto sta facendo preoccupare i cittadini formiani: si tratta di un noto commerciante formiano che ha due ristoranti e una rivendita di prodotti ittici. La notizia ha suscitato un allarme importante perché ha alle sue dipendenze circa 70 dipendenti che sono attualmente in quarantena fiduciaria per essere sottoposti ai tamponi. I ristoranti e la rivendita di pesce sono stati temporaneamente chiusi per essere pèoi sottoposti a sanificazione.Per quanto riguarda l’imprenditore è ricoverato alla Spallanzani ma sta reagendo bene alle cure anti covid. E’ lo stesso imprenditore, che risponde al nome di Gianni Purificato, che attraverso i social ed utilizzanto i canali aziendali ha provveduto a far girare un messaggio per rassicurare parenti e clienti sul suo stato di salute: “Innanzitutto vi informiamo che Gianni Purificato è sì ricoverato allo Spallanzani ma gode di buona salute e sta mandando avanti l’azienda “virtualmente” In quest’ultima settimana abbiamo avuto in azienda dei casi influenzali, niente che potesse far pensare al COVID-19, inoltre l’esame sierologico effettuato era risultato negativo. Tra gli influenzati anche Gianni Purificato che Sabato 12 Settembre a causa della febbre elevata e per misura precauzionale si è fatto ricoverare. In ospedale è stato sottoposto a tampone che è poi risultato positivo. Tampone risultato positivo anche per un altro dipendente che aveva febbre alta. I casi di COVID-19 al momento sono due. Sono state prontamente allertate le autorità sanitarie e disposta la chiusura dell’azienda (che sarà sottoposta a sanificazione) e delle altre aziende satelliti. I dipendenti sono tutti a casa in attesa di essere sottoposti a tampone e come già comunicato dal Sindaco Paola Villa nella giornata di mercoledì mattina sarà attivo un Drive in per effettuare i tamponi, in modo da ridurre le tempistiche ed avere nel minor tempo possibile il quadro esatto della situazione. Vi preghiamo di far girare questo messaggio in modo da smentire le fake news e le teorie visionarie dei vari haters. Purificato S.r.l”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui