Mare

Una petizione importante, quella dell’ex ministro dell’Ambiente della Repubblica Italiana ed ex segretario nazionale dei Verdi Alfonso Pecoraro Scanio, attualmente presidente della Fondazione UniVerde, il quale ha sostenuto che “siamo vicini alla ripartenza, però è importante che questo momento non diventi un’occasione persa per continuare a prestare attenzione ad ambiente e sostenibilità. Chiediamo che il Governo si attivi per favorire la produzione di dispositivi di protezione individuale che utilizzino il meno possibile plastica monouso e che siano orientati ad un’economia sostenibile e circolare. Ecco il testo della petizione pubblicata su Change.org:

“#RipartiamoPlasticFree #RipartiamoSenzaMonouso
#RipartiamoInSicurezza

Al Presidente del Consiglio
Al Ministro dell’Ambiente
Al Ministro della Salute

Non sommergiamo l’Italia di mascherine e guanti monouso né di altri nuovi imballaggi di plastica obbligatori per tantissime attività. La “ripartenza” non diventi il festival del monouso e un arretramento delle normative e delle azioni di sostenibilità.

Le doverose misure di protezione individuale devono tenere conto della necessità di proseguire nelle azioni di riduzione ed eliminazione delle plastiche e dei prodotti monouso ovunque sia possibile in condizione di sicurezza sanitaria.

Occorre che il Governo e tutte le Istituzioni orientino le scelte e gli investimenti, sia nella ricerca di materiali biodegradabili, riutilizzabili e riciclabili che nella produzione e nell’approvvigionamento dei dispositivi di protezione individuale, seguendo i principi di riduzione, riuso e riciclo in un’ottica di economia circolare.

Occorre garantire la massima trasparenza su produzione e filiera di approvvigionamento dei dpi per evitare speculazioni e truffe e favorire una sana filiera Made in Italy che consenta una costante fornitura di prodotti sicuri e sostenibili.

È essenziale che questa ripartenza delle attività economiche e sociali confermi e favorisca gli impegni normativi e organizzativi #PlasticFree e per la riduzione del “monouso” avviati dal Governo e da numerose realtà pubbliche e private per evitare il drammatico inquinamento da plastiche dei nostri mari e dei nostri territori.

Pertanto, si chiede al Presidente del Consiglio, al Ministro dell’Ambiente e al Ministro della Salute un’autorevole intervento in questa direzione e l’adozione di provvedimenti e linee guida che favoriscano l’uso di prodotti compatibili con una vera economia circolare.”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui