Harnaaz Sandhu

Una manifestazione che ha incoronato una bellezza asiatica, Miss India, che ha vinto il prestigioso concorso di bellezza Miss Universo che si è svolto il 15 dicembre nello stato di Isreaele, e precisamente nella città di Eliat, in un magnifico resort affacciato sul Mar Rosso. Lei ha preso la corona della più bella dell’universo dalle mani di Miss Universo 2020, la messicana Andrea Meza, con un podio quanto mai variegato. La vincitrice di quest’anno è l’indiana Harnaaz Sandhu, che è salita sul gradino più alto del podio. La seconda e la terza sono state Miss Paraguay Nadia Ferreira e Miss Sudafrica Lalela Mswane.

La ragazza del Punjub che ha vinto l’edizione del 2021 di Miss Universo è nata il 3 marzo del 2000 nella città capoluogo di questo stato indiano, la capitale Chandigarh. Una giovane che già ha nel suo attivo delle performance impoertanti per quanto riguarda i concorsi di bellezza alle quali la 21enne indiana ha paertecipato. Infatti nel 2017 ha vinto il titolo di Miss Ferozepur e nel 2018 Miss Max Emerging Star India. Il concorso che le ha permesso di partecipare a Miss Universo l’ha vinto nel 2019, Miss India Punjub, trionfando su 80 candidate provenienti da tutto il mondo. Attualmente svolge la carriera di modella, ma è anche un’attrice as Bollywood, l’Hollywood indiana. Ma la giovane pensa anche al suo futuro: infatti è iscritta ad un master in pubblica amministrazione. Nella sua presentazione alla giuria, la Sandhui ha dichiarato di essere una “giovane ragazza con una salute mentale fragile, che ha affrontato bullismo e body-shaming”, ma lei ha saputo affrontare le sue paure ed attualmente è una “donna risorta come una fenice.” Lei è la terza indiana asd aggiudicarsi questo concorso: la prima è stata Sushmita Sea nel 1994 e la seconda è stata Lara Dutta nel 2000.

Questa edizione di Miss Universo è stata la più problematica, sia per i problemi legati alla pandemia, ma soprattutto anche dal tentativo di boicottaggio di paesi musulmani che, non avendo alcun rapporto diplomatico con lo Stato d’Israele, hanno ritenuto opportuno non inviare delle priprie rappresentanti ad Eliat, cenrcando in questo modo di offrire il fianco politico per la questione palestinese. Ma in realtà ci sono state solo le defezioni ufficiali di tre stati: Indonesia e Malaysia, le quali hanno giustificato la mancata paertecipazione per la questione della pandemia, mentre gli Emirati Arabi non hanno fatto in tempo a effettuare il concorso nazionale per mandare la proria ragazza. Da segnalare, invece, la partecipazione di Miss Marocco e Miss Bahrain. Ma anche le altre concorrenti, che nel corso della gara hanno indossato gli abiti tradizionali del paese di apprtenenza durante la sfilata, hanno ricevuto forti pressioni dei loro rispettivi governi, come è stato nel caso delle due ragazze che hanno occupato il podio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui