LA NASCITA DEL POLITICO ED INTELLETTUALE ALTIERO SPINELLI

Altiero Spinelli
Altiero Spinelli
Altiero Spinelli
Altiero Spinelli

Nasce il 31 agosto del 1907 Altiero Spinelli, figlio di un diplomatico operante nel Sud America, infatti la sua infanzia la trascorse a Campinas in Brasile. Rientrato in patria nel 1912, frequenta tutte le scuole fino al ginnasio. Dopo la formazione del partito comunista di Gramsci egli sceglie questa formazione per la sua militanza politica, iscrivendosi nel 1924 alla facoltà di Giurisprudenza a Roma, diventando in breve giro di tempo un membro attivo nella direzione politica del direttivo universitario e del quartiere Trionfale. Arrestato a Milano nel 1927 e condannato a sedici anni e otto mesi dal tribunale speciale, avendo beneficiato di alcune amnistie Spinelli venne  inviato al confino prima a Ponza dal 1937 al 1939 e poi a Ventotene. Intanto matura la decisione di staccarsi dal partito comunista per via delle vicende in Russia della persecuzione e la morte violenta dei dissidenti al regime di Stalin. Con Ernesto Rossi a Ventotene scrive il Manifesto per una Europa libera ed unita, o Manifesto di Ventotene, che è ed rimane alla base della politica federalista dell’Europa unita, e qui ne riportiamo un passo: “Un’Europa libera e unita è premessa necessaria del potenziamento della civiltà moderna, di cui l’era totalitaria rappresenta un arresto. La fine di questa era farà riprendere immediatamente in pieno il processo storico contro la disuguaglianza ed i privilegi sociali. Tutte le vecchie istituzioni conservatrici che ne impedivano l’attuazione saranno crollate o crollanti; e questa loro crisi dovrà essere sfruttata con coraggio e decisione. La rivoluzione europea, per rispondere alle nostre esigenze, dovrà essere socialista, cioè dovrà proporsi la emancipazione delle classi lavoratrici e la realizzazione per esse di condizioni più umane di vita. La bussola di orientamento per i provvedimenti da prendere in tale direzione non può essere però il principio puramente dottrinario secondo il quale la proprietà privata dei mezzi materiali di produzione deve essere in linea di principio abolita e tollerata solo in linea provvisoria, quando non se ne possa proprio fare a meno. La statizzazione generale dell’economia è stata la prima forma utopistica in cui le classi operaie si sono rappresentate la loro liberazione dal giogo capitalista; ma, una volta realizzata in pieno, non porta allo scopo sognato, bensì alla costituzione di un regime in cui tutta la popolazione è asse.”

Dopo la caduta del fascismo, arriva a Milano ed il 23 agosto del 1943 fonda il Movimento Federalista Europeo. Dopo l’8 settembre si rifugia in Svizzera dove organizza le prime riunioni federali in Svizzera. Nel marzo del 1945 organizza, insieme a Ursula Hirschmann vedova di Eugenio Colorni, trucidato dai fascisti pochi giorni prima della liberazione di Roma ‑ il primo congresso federalista internazionale a Parigi, cui partecipano, tra gli altri, Albert Camus, George Orwell, Emmanuel Mounier, Lewis Mumford, André Philip. Terminato il congresso rientra in Italia riprendendo il suo posto nella Resistenza e nel giugno 1945 segue Ferruccio Parri, nominato presidente del Consiglio. Dal 1945 al 1962 cerca di fare tutte le battaglie per attuare una politica federalista europea come la Comunità Europea di Difesa e la Comunità Europea, ma essendo il discorso prematuro, abbandona tutte le cariche ed entra nella direzione del Mulino,poi diventando anche un professore universitario esperto nelle dinamiche europee. Nel 1976 diventa deputato delle file del PCI e nel 1979 per la prima volta ci sono le elezioni europee dove lui viene eletto. Cerca di lanciare attraverso il Club del Coccodrillo una spinta per una effettiva svolta della politica federalistica europea, ma senza avere successo, e dopo essere stato rieletto nel Parlamento europeo nel 1984, muore in una clinica romana il 23 maggio del 1986.

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *