Ninfa

Ritornano finalmente gli eventi culturali al Giardino di Ninfa che erano iniziati per celebrare il centenario del giardino e sospesi a causa della pandemia, appuntamenti con l’arte, lo spettacolo e la letteratura che animeranno questa estate il giardino tra i più belli al mondo. Il primo appuntamento è per sabato 12 giugno con la mostra dell’artista Paola Grizi, che sarà ospitata nel piazzale dell’antico municipio di Ninfa fino al 20 giugno. All’inaugurazione, alla quale nel rispetto delle norme anti COVID si accede con posti limitati e su invito,  sarà presente lo scrittore Vincenzo Mascolo, direttore artistico della manifestazione “Ritratti di poesia”. Hanno affermato gli organizzatori in una nota: “La personale dell’artista Paola Grizi ruota intorno ad un nucleo di sculture in terracotta e in bronzo realizzate principalmente nei mesi del lockdown nel suo studio di Roma. Attraverso “Presenze” simboliche, in uscita dalle pagine dei suoi celebri libri, Paola Grizi testimonia iconograficamente e tangibilmente la forza dirompente dell’arte, capace di elevare l’animo umano grazie all’ispirazione artistica. Lo stile inconfondibile dell’artista, che si colloca nella sottile linea di confine tra astrazione e figurazione, sancisce una relazione ancestrale con la natura, che sembra invitare lo spettatore a prenderne parte. Un percorso che unisce le ventuno opere che verranno esposte in uno scenario che diventa quasi un paesaggio dell’anima, da interpretare attraverso i volti e le iscrizioni incise sull’argilla e sul bronzo”. Paola Grizi nasce in una famiglia a vocazione artistica. Dopo la laurea in lettere, ha percorso un iter che ha portato le sue opere – in bronzo e terracotta – in tutto il mondo: dalla Cina alla Spagna, dalla Francia agli Usa. Numerosi i riconoscimenti nazionali ed internazionali. Ha spiegato il presidente della Fondazione Roffredo Caetani, Tommaso Agnoni: “Con la personale dell’artista Paola Grizi proseguiamo lungo il solco tracciato dalle iniziative per il centenario del Giardino di Ninfa e che sottolinea, ancora una volta, la vocazione culturale del Giardino, da sempre luogo che ha ispirato artisti ed intellettuali fin dal secolo scorso. La Fondazione Roffredo Caetani ha voluto proprio con gli eventi degli ultimi anni e con le iniziative legate dal Parco Letterario, ribadire questo aspetto e valorizzarlo grazie alla presenza di artisti di altissimo livello. Un impegno che rinnoviamo con questa mostra straordinaria che sono certo verrà apprezzata dai visitatori di Ninfa”. Per tutti coloro che nei fine settimana del 12 e 13 e del 19 e 20 giugno visiteranno il Giardino di Ninfa e per tutti i gruppi che vi si recheranno su prenotazione (inviando una email all’indirizzo ingressoninfa@frcaetani.it )durante la settimana. Per visitare il giardino di Ninfa è obbligatoria la prenotazione  sul sito ufficiale.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui