La morte di Mons. Antonio de Meo

Mons. Antonio De Meo

Ha espresso un sincero cordoglio l’arcivescovo di Gaeta Mons. Luigi Vari, unitamente  all’ arcivescovo emerito Fabio Bernardo D’Onorio, ai presbiteri e diaconi della diocesi, annunciando che mercoledì 3 aprile, monsignor Antonio De Meo è tornato alla Casa del Padre. Dalle ore 14.30 sarà allestita la camera ardente presso la chiesa dell’Annunziata che resterà aperta tutta la notte. Le esequie saranno celebrate giovedì 4 aprile, alle ore 15.30 nella chiesa dell’Annunziata a Maranola di Formia: presiederà l’arcivescovo di Gaeta Luigi Vari. Mons. Antonio De Meo è nato a Maranola di Formia il 28 luglio 1935. Prima di entrare in seminario lo ricordano al seguito dello storico parroco don Benedetto Ruggiero. Ha frequentato il seminario arcivescovile di Gaeta ed è stato ordinato sacerdote il 3 luglio 1960 dall’arcivescovo di Gaeta Dionigio Casaroli. Nei primi anni di sacerdozio fu parroco di Santa Caterina V.M. in Castellonorato (Formia). Divenne poi parroco di San Luca a Maranola nel 1967 dopo la morte improvvisa di don Benedetto. Dal settembre 1996 al giugno 2005 è stato parroco del Cuore Eucaristico di Gesù in Penitro (Formia). Dall’ottobre 1990 al 15 giugno 2008 è stato vicario generale dell’arcidiocesi di Gaeta sotto gli episcopati Farano, Mazzoni e D’Onorio. Il 12 marzo 2007 è stato nominato da papa Benedetto XVI Prelato d’Onore di Sua Santità prendendo il titolo di Monsignore. È stato assistente diocesano dell’Apostolato della Preghiera nonché rettore del santuario di San Michele Arcangelo al Monte Redentore.

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *