banner 728x90
Verdone e Vanzina
Carlo Vanzina

E’ morto Carlo Vanzina. A dare la notizia sono la moglie Lisa e il fratello Enrico attraverso un comunicato: “Nella sua amata Roma, dov’era nato, ancora troppo giovane e nel pieno della maturità intellettuale, dopo una lotta lucida e coraggiosa contro la malattia ci ha lasciati il grande regista Carlo Vanzina amato da milioni di spettatori ai quali, con i suoi film, ha regalato allegria, umorismo e uno sguardo affettuoso per capire il nostro Paese.” Nato nel 1951 dal regista e sceneggiatore Steno (Stefano Vanzina) e da Maria Teresa Nati, Carlo esordì alla regia nel 1976 con il film Luna di Miele in Tre con Renato Pozzetto; da allora sono più di sessanta i film diretti e scritti il più delle volte con il fratello Enrico. Spesso snobbato dalla critica, Carlo Vanzina continuerà ad essere molto amato dal pubblico, soprattutto da coloro che sono cresciuti con le sue commedie, solo per citarne alcune: Sapore di Mare, Vacanze di Natale, Eccezzziunale… veramente, Amarsi un po’, Yuppies – I giovani di successo, Arrivano i Gatti, S.P.Q.R. – 2000 e ½ anni fa.  Attori, politici e gente comune, sono stati tanti i messaggi di cordoglio del grande pubblico ma anche quelli di attori e registi che sui Twitter hanno voluto rendere l’ultimo saluto al “re del cinepanettone”. “Ciao Carlo. Carlo Vanzina un signore del cinema. Rip“, ha twittato Alessandro Gassmann. Gli ha fatto eco l’attore Giulio Base:  “Gentile, umile, conoscitore del cinema come pochissimi-. Se ne va un vero gentiluomo. Ciao Carlo, ciao amico mio, ci mancherai moltissimo. Rip“. Sulla stessa lunghezza d’onda anche Ferzan Ozpetek: “E’ morto il regista Carlo Vanzina col fratello Enrico ha proseguito la commedia ‘dei padri’. Carlo , ti sia lieve la terra”. Tra i tanti, anche Carlo Verdone che su Facebook dà così l’ultimo saluto a Vanzina: “Mio caro amico, persona squisita, persona perbene ha lottato per mesi come un leone. Sono veramente triste. Abbraccio Lisa , la moglie, e le sue figlie. E il fratello Enrico con tutto l’ amore che ho. Buon viaggio Carletto mio adorato”. Ha commentayo su Twitter l’ex premier Paolo Gentiloni:  “Ricordo #CarloVanzina, regista simbolo dei film di Natale e non solo. Con leggerezza, raccontando Roma, ha raccontato le maschere dell’animo umano”. Alla voce di registi e personalità della politica si aggiunge anche quella delle tante, tantissime persone comuni che in queste ore stanno ricordando Vanzina:  “Quando tuo padre è Steno e fa un capolavoro come Febbre Da Cavallo, tu caro Carlo Vanzina per non essere da meno c’hai regalato questo, che la terra ti sia lieve . Grazie per le risate che c’hai fatto fare…. Grazie, caro Carlo #Vanzina. Con le tue commedie, raccontavi la società… un’altro pezzettino di storia italiana ci ha lasciati”. I funerali di Carlo Vanzina si sono svolti martedì 10 luglio alle 11 a Roma, nella Basilica di Santa Maria degli Angeli e dei Martiri, in piazza della Repubblica.

banner 728x90