Latina Biz – Servizi Notizie Eventi Informazioni Cronaca,Cultura,Formia,Province La manifestazione “Proteggiamo La Bellezza”: conversazione con Vito Auriemma

La manifestazione “Proteggiamo La Bellezza”: conversazione con Vito Auriemma



Una manifestazione in linea con quelle che sono le filosofia della Associazione Formia Turismo e anche quella di Sinus Formainus, che è una associazione temporanea di imprese che ha come compito l’obiettivo di gestire i beni archeologici della città di Formia. Complice anche la giornata dell’allerta meteo, visto che terminava nella giornata del 24 alle ore 14, il vento che comunque spirava, e anche una certa indifferenza insita nell’animo formiano, ecco che comunque una decina di volontari erano presenti all’ora prevista della pulizia del bene archeologico del Mausoleo di Cicerone, lavorando di buona lena dalle 10, ora prevista dell’inizio della pulizia. Erano presenti, tra gli altri, tre elementi della amministrazione comunale, ossia il vicesindaco con delega alla cultura Carmina Trillino, l’assessore all’Urbanista Paolo Mazza e il delegato ai beni archeologici della città Raffaele Capolino. Ma a questo punto, ho potuto sentire il parere di uno degli organizzatori nonché responsabile dell’associazione Formia Turismo e della Sinus Formianus, Vito Auriemma, che ha affermato quanto segue sull’oggetto dell’iniziativa.

Una pulizia archeologica, si può dire, dovuta anche al fatto che ieri c’è  stata una tromba d’aria che ha causato danni in vari punti della città di Formia. Qui danni ce ne sono stati pochi, comunque si è unito l’utile al dilettevole.

Diciamo che la pulizia era già programmata da tempo e più che pulizia, di cura, perché la grossa pulizia è stata operata dalla Sovrintendenza che ha una società che ha un appalto, la gestione delle aree verdi che ha provveduto a togliere i materiali molto più grandi, a fare la potatura degli alberi, e così via. Noi stiamo curando le parti più piccole, gli arbusti, il materiale di risulta delle terre, le pietre e così via. Stamattina abbiamo deciso di fare questa prima operazione di cura dei siti archeologici cominciando dalla Tomba di Cicerone, proseguiremo poi nelle prossime settimane e nei prossimi mesi, anche  possibilmente con le condizioni del tempo e con le autorizzazioni previste, anche agli altri siti del Comune. Stamattina, insieme alla cura del sito archeologico, proveremo a montare quattro compostiere che serviranno a contenere il materiale delle sfalciature d’erba e altri materiali che verranno mano mano raccolti, per quello che vuole essere un a prima accoglienza e consiste nel tipo, cioè ogni volta che apriremo la prima e la terza domenica del mese, proveremo anche a fare la pulizia necessaria in quel momento. Insieme a me diverse persone, quasi tutte “straniere”, da altro comuni, ci sono die americano. A cui abbiamo delegato il compito di montare le compostiere, e io nella mia cattiveria gli ho dato il manuale in italiano, quindi loro sono li a capire come fare. Ci sono persone che sono venute da Minturno, alcuni da Gaeta, siamo molto contenti, è una operazione che proseguiremo, cioè il brand proseguirà “Proteggiamo la bellezza” ci impegnerà ad essere nel territorio anche per la cura dei siti archeologici”.

Dopo le due ore di pulizia, è arrivato alle 11,30 un mezzo di Formia Rifiuti Zero a raccogliere quello che è stato pulito, dopo do che alle 12 un momento di relax con un’ aperitivo per rinfrancarsi dalle fatiche della pulizia e della cura, in attesa di sapere il prossimo appuntamento di questo brand.

Tag:,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *