Comune di Fondi

Francesco Ciccone, il rappresentante della civica Fondi Vera, ha douto attendere la risposta della maggioranza consiliare del Comune di Fondi, ossia dei rappresentati delle forzr politiche di maggioranza Forza Italia, Io Si, Litorale e Sviluppo Fondano, Democrazia Cristiana e Noi Per Fondi pert quanto ridurda la riapertura dei parchi giochi e delle aree verdi della città, esplecando il loro pensiero in una nota scritta inviata al consigliere di minoranza: “Sarebbe bastato poco al Consigliere Ciccone per avere conoscenza e visione che la maggior parte delle aree gioco per bambini della nostra città sono già aperte da giorni. Il Sindaco Maschietto, incaricando gli assessori competenti Stravato e Macaro ed il Presidente della commissione Mattei, si è immediatamente preoccupato di garantirne l’apertura dopo che la nostra Regione è tornata ad essere zona gialla dallo scorso 26 aprile. Trattandosi di aree rimaste chiuse per diverso tempo, a seguito di provvedimenti restrittivi del Governo per le misure di contenimento della pandemia, sono stati necessari alcuni giorni per riprendere le attività, ma siamo certi che se avessimo fatto una scelta diversa con una apertura anticipata, qualche consigliere di opposizione ci avrebbe evidenziato e rimproverato una scarsa attenzione alla salute dei nostri concittadini. Abbiamo fatto con una preliminare ricognizione, in sintonia con i soggetti convenzionati ed assegnatari delle aree in questione, verifiche affinché ci fossero le condizioni per aprire e poter passare qualche momento di svago in sicurezza e all’aperto. Eppure, sui social girano già molte immagini di bambini che giocano nei nostri parchi, sorridenti e felici, e in alcuni parchi ci sono già attività programmate per i ragazzi. L’Amministrazione Maschietto non ha volutamente pubblicizzato l’avvenuta apertura dei parchi per evitare la corsa e gli assembramenti e per assicurare un ritorno graduale e a piccoli passi alla normalità. Restiamo ancora più sorpresi sulla proposta di utilizzare i progetti PUC (Progetti Utili alla Collettività), in quanto i Servizi Sociali, in accordo con il Centro per l’Impiego, ne hanno già attivato alcuni ed altri sono in procinto di partire al termine dell’espletamento delle procedure. È inutile evidenziare che qualcuno, che non ha mai avuto alcuna esperienza amministrativa, sembra più interessato a voler “comunicare e apparire” ad ogni costo, piuttosto che volere dare un proprio contributo per la gestione della cosa comune che, anche da ruoli diversi, si può dare senza necessariamente strumentalizzare.”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui