La lettura del documento della Sacra Congregazione dei Riti per la proclamaziuone a Patrono di Sant’Erasmo

Don Antonio Punzo
Don Antonio Punzo

Alla fine della Messa il parroco emerito di sant’Erasmo Don Antonio Punzo ha letto per ricordare quello che è accaduto 80 anni fa, ossia il riconoscimento di San’Erasmo a Patrono di Formia avvenuto appunto il 26 maggio del 1937. Ecco quello che 80 anni fa la Sacra Congregazione dei Riti con il cardinale Laurenti, preftto e Arcivescovo Caringi, segretario, hanno confermato:

Sacra Congregazione Gaeta dei Riti

“Il clero, l’ordine e il popolo di Formia, terra nella giurisdizione dell’Arcidiocesi di Gaeta hanno devotamente supplicato il santissimo nostro Signore Papa Pio XI, affinché con al sua suprema autorità si degnasse di confermare davanti a Dio celeste sant’Erasmo, vescovo e martire, patrono eletto di questa stessa città, inclito testimone di Cristo. Infatti a Formia martirizzato sotto Massimiano, per la sua fede, i fedeli nei secoli con grande devozione lo hanno portato in processione e venerato come protettore e in suo onore hanno eretto la chiesa con magnificenza d’arte e bellezza di decori. Sua santità invero, con molta amorevolezza, accogliendo queste preci suffragate dalla benevole compiacenza dell’eccellentissimo Arcivescovo di Gaeta e sottoposte dal sottoscritto cardinale al Prefetto della Congregazione dei Sacri Riti ha proclamati e confermato Sant’Erasmo, vescovo e martire, patrono di Formia davanti a Dio celeste. Con tutti i relativi diritti e i rituali privilegi liturgici all’unanimità il 26 maggio 1937.”

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *