Nei giorni scorsi, sulla spiaggetta adiacente all’area portuale del Molo Vespucci in Formia (alle spalle dell’Ufficio Locale Marittimo) ricadente in un’area sensibile e sottoposta a vincoli anche dal punto archeologico per la presenza di grotte e manufatti di epoca romana e di alto pregio naturalistico, i militari della Guardia Costiera hanno coordinato una operazione di pulizia e bonifica ambientale dell’arenile da numerosi e vistosi rifiuti ingombranti. L’intervento, che è stato difficoltoso per la posizione della spiaggia accessibile con i mezzi solo via mare e complicato dalla presenza di bassi fondali e scogli affioranti, è stato effettuato grazie alla fattiva sinergia con l’Amministrazione Comunale di Formia, il locale gruppo ormeggiatori e la ditta Formia Rifiuti Zero. Tra i rifiuti, anche speciali, copertoni di camion, bottiglie di vetro, pezzi di rete e rifiuti di vario genere soprattutto di materiale plastico, accumulatisi nel tempo in quel punto a seguito dell’incuria umana e delle mareggiate. I rifiuti, raccolti in numerosi sacchi, sono stati trasferiti a terra con l’ausilio di un mezzo nautico del gruppo ormeggiatori, per il successivo idoneo smaltimento tramite ditta autorizzata. L’attività ha consentito di ripristinare lo stato naturale dei luoghi, restituendo la spiaggia alla libera e sicura fruizione collettiva e prevenendo il potenziale inquinamento e deturpamento dell’ambiente circostante, causato anche dal deteriorarsi di alcune tipologie dei rifiuti, quali in particolare la gomma e la plastica, estremamente dannosi per la flora e la fauna marina e costiera.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui