La giornata UGL in provincia di Latina

Inaugurazione

Il 21 dicembre per l’Ugl della Provincia di Latina è stata una giornata di visite istituzionali e appuntamenti. La delegazione, composta dal segretario nazionale Francesco Paolo Capone, dal vicesegretario Luigi Ulgiati, dai responsabili dell’Utl di Latina Ivano Vento e Alberto Ordiseri e dal segretario regionale Armando Valiani, ha incontrato il Prefetto di Latina Maria Rosa Trio con il quale sono state discusse le criticità del territorio.Si è fatto il punto di alcune situazioni particolari, dalla mancanza di infrastrutture alle infiltrazioni criminali in una provincia schiacciata traNapoli e Roma, nella quale la criminalità può trovare linfa per via della mancanza di lavoro e della perdita del potere d’acquisto. La delegazione si è spostata in seguito presso il palazzo provinciale per incontrare il presidente Carlo Medici e successivamente l’assessore alle attività produttive del Comune di Latina Giulia Caprì,  alla quale è stato chiesto di aprire un tavolo di confronto per rilanciare l’economia di un territorio in crisi. Durante il tragitto sono state inaugurate le sedi di Borgo Sabotino, Sezze e Latina, nuovi punti di riferimento per i lavoratori. In serata il convegno al Teatro D’Annunzio dal titolo “Tra decreto dignità e la legge di bilancio” al quale hanno partecipato autorità politiche e imprenditoriali. Ad aprire i lavori è stato il responsabile del centro studi Ugl Fiovo Bitti che ha fornito i dati relativi all’occupazione e all’economia del Lazio. Il sottosegretario al lavoro ClaudioDurigon ha spiegato i dettagli dell’attività del governo, del decreto dignità ed ella legge di bilancio. Successivamente il professor Quattrociocchi ha relazionato sulle possibili soluzioni da mettere in campo per risolvere la crisi che attanaglia imprese e lavoratori, quindi il presidente di Unindustria Latina Tortoriello ha chiesto all’esecutivo nazionale un ulteriore impegno per il territorio pontino avanzando le perplessità delle imprese in merito ad alcuni aspetti della manovra finanziaria. Ha chiuso la serie degli interventi il segretario nazionale Ugl Capone con le considerazioni in risposta agli interventi dei vari relatori, chiarendo come per uscire dalla crisi locale e nazionale serva il confronto continuo che possa mettere al centro i lavoratori.Soddisfatto il segretario regionale Armando Valiani: “Ringrazio tutti per aver contribuito al successo dell’evento di ieri  il successo di una comunità di persone che hanno scelto di intraprendere un percorso comune che ci ha portato e ci porterà a raggiungere grandi traguardi. C’è molto da fare, ma#unitisivince, uniti da un solo obiettivo comune, il bene della nostra città”.

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *