LA GENTILEZZA NON E’ MAI PASSATA DI MODA

In un’epoca caratterizzata dalla velocità e dalla fretta, si assiste sovente a comportamenti sbadati e irrispettosi verso gli altri, invece la gentilezza non deve essere mai accantonata, in quanto rende i rapporti umani più facili e piacevoli. Da sempre, questo positivo atteggiamento è stato uno strumento che ha permesso l’evoluzione umana, solo con l’aggressività il genere umano si sarebbe estinto: uno studio italo-americano del National Institute on Aging di Baltimora ha confermato che i soggetti dotati di un temperamento più aggressivo, tendono a sviluppare più facilmente un ispessimento delle carotidi, con maggiore rischio di ictus e infarto. Essere ben disposti verso il prossimo, invece, reca benessere a tutto l’organismo, compreso l’aspetto psicologico, nel campo lavorativo è ormai dimostrato che un capo che tratta i colleghi con equità, gentilezza e considerazione, ottiene risultati migliori in termini di lavoro di gruppo. La gentilezza è utile anche nell’educazione dei bambini: educare i bimbi a questo atteggiamento ha un impatto positivo sulla loro psiche e nelle relazioni sociali, nell’aumentare la gentilezza a scuola, migliora di conseguenza anche la fiducia e collaborazione fra i compagni. Secondo Antonino Ferro della Società psicoanalitica italiana, è importante ascoltare gli altri, poi offrire i nostri punti di vista con garbo, senza mai imporsi, inoltre quando si offrono dei piccoli gesti di gentilezza, non ci si deve aspettare nulla in cambio. Il valore della gentilezza è particolarmente evidente in caso di scontri e litigi con il prossimo, negli scontri, il fatto di chiedere scusa finisce per far restare spiazzato l’antagonista, che finisce per mitigare la sua aggressività dannosa e inutile. A volte però, le persone sempre disposte a fare di tutto per gli altri, necessitano di un profondo bisogno di approvazione, dietro la gentilezza nascondono insicurezza, pertanto occorre dosare la disponibilità verso gli altri senza temere di opporre un rifiuto quando serve.
Rino R.Sortino

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *