La festa medievale di Fossanova dall’11 al 13 agosto del 2019

Anche quest’anno, ed esattamente dall’11 al 13 agosto il Borgo di Fossanova si trasforma: di giorno  il misterioso e potente silenzio avvolge l’Abbazia; di sera ovunque è festa di luci, suoni; di giocolieri, giullari, dame e cavalieri, tamburini e musici; di trampolieri e mangiafuoco che con la loro arte trasportano nella magia di una vera e propria Festa Medievale, facendo rivivere atmosfere antiche, con un programma ricco e suggestivo. Appena varcato il portale di accesso al borgo dominato da una delle più splendide abbazie cistercensi in Italia, i visitatori vengono ‘immersi’ nelle suggestioni luminose del video mapping Figur-Azioni, appositamente realizzato per la facciata dell’Abbazia, trasformata per l’occasione in un brulichìo di vita nuova, con silhouette di corpi in movimento. Tutte le sere alle 19,00 la festa inizia con la celebrazione liturgica all’interno dell’Abbazia, alla quale parteciperanno artisti, figuranti, trampolieri e giullari. Al termine si muoverà  il corteo di benvenuto degli artisti  che saluteranno i presenti per le vie del borgo e daranno il via agli spettacoli e all’intrattenimento. Performance musicali, come quelle dei Cimbali, si alterneranno ad esibizioni di scherma storica; quella de I Musici Viator allanimazione giullaresca, mentre nell’Infermeria si svolgerà  una performance dall’opera Decameron, a cura della Compagnia Tetraedro, intervallata da canti, danze, momenti goliardici e giullareschi, con giochi acrobatici e giocoleria. Non mancheranno  esibizioni di fuoco e  di fuoco Domino, che si svolge all’interno di un circuito predefinito, nel quale la fiamma è la protagonista  spostandosi da una parte all’altra dello spazio scenico. Nel contempo, attraverso delle tecniche di giocoleria che prevedono l’uso di torce, bastoni, catene, corde, ventagli ed hula-hop, lo spettacolo si trasformerà in una danza ancestrale. Passeggiando attraverso i banchi del mercato degli speziali e degli antichi mestieri,  i visitatori potranno incontrare  artigiani altamente qualificati, impegnati nella realizzazione di oggetti ed utensili vari, con le tecniche e gli strumenti dell’epoca. Ogni serata si concluderà a mezzanotte e mezza con il corteo di commiato degli artisti, che si snoderà lungo le vie del borgo. Non mancherà naturalmente un’area food e due capaci parcheggi per ospitare le auto dei convenuti.L’iniziativa è organizzata da TWIS in collaborazione con il Comune di Priverno e la direzione artistica di ATCL, nell’ambito del progetto integrato Invasioni Creative

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *