La Fabiani dice che è stata ripristinata la legalità nella Palestra di Via Emanuele Filiberto

Palestra Via Emanuele Filiberto
Palestra Via Emanuele Filiberto

Una nota dell’area comunicazione della Fabiani Formia annuncia che dopo gli ultimi fatti e le ultime risonanze che la chiusura per i lavori della palestra in Via Emanuele Filiberto, centro del basket della città, ha messo in evidenza come i grandi proclami della amministrazione, almeno secondo loro, sono parole sparse al vento inutilmente. Ma ecco ciò che scrivono dalla società giallo-rubilio:

” Una situazione veramente imbarazzante quella che è successa con la chiusura della Palestra Fabiani che rischia di mettere a terra tutti coloro che praticano la pallacanestro.

Il comunicato dell’Assessore ai Lavori Pubblici Eleonora Zangrillo che dichiara “La struttura è stata chiusa per consentire l’esecuzione degli interventi richiesti, dal sistema antincendio all’impianto del condizionamento, a tutte le altre misure necessarie per il conseguimento delle certificazioni dovute …”

Come cittadini  e uomini di sport abbiamo sempre mantenuto un approccio positivo verso queste difficoltà, nella convinzione che l’insegnamento più importante nello sport sia veicolato dai valori che ispira e non dalle comodità che offre.

Abbiamo sperato,abbiamo creduto nelle Istituzioni e finalmente qualcuno si stà muovendo, certamente verso il ripristino di una stato di legalità.

Ma al danno che come cittadini abbiamo subito in questi anni si è purtroppo aggiunta la beffa: la palestra è stata negata a Tutti!

Questi lavori programmati da ben due anni sarebbe stato meglio che il Comune fruttasse i periodi, giugno/settembre, in cui non si pratica lo sport e l’attività scolastica (Elementari e Medie) nell’impianto Fabiani è ferma.

Quindi, fino a Gennaio il basket e Formia arranca in alternative da trovare (e il Pala Amendola?).

Quali sono gli impatti di questa decisione? Da un punto di vista pratico una conquista per la collettività Formiana.

Finalmente avremo un impianto (obsoleto e che tutti volevano buttare a terra), come asserisce l’Assessore Eleonora Zangrillo a norma!!!: “dall’impianto antincendio a tutte le normative occorrenti per la pratica e lo svolgimento dell’attività agonistica”

Vogliamo far crescere, attraverso l’attività  sportiva scolastica, i nostri figli sani,uomini e donne del domani, che anche attraverso lo sport meraviglioso del basket possano abbracciare dei valori, credere nell’importanza delle regole, sperimentare il rispetto dell’altro, comprendere che insieme vali più che da soli, vincere lealmente, superare le sconfitte.

Il messaggio che invece bisogna mandare a tutti, atleti e genitori, è quello della legalità a far valere i loro diritti. Spiegare loro che finalmente avremo un impianto a norma. Spiegare loro che avremo un impianto, la Palestra Fabiani, Agibile: è un loro diritto.

E’ da cittadini, da genitori e in nome di tutti gli atleti che praticano sport attendere una risposta certa e veritiera, sull’impianto della Fabiani, che ci faccia credere che si possa essere fieri cittadini di Formia e non solo vittime dei suoi “sistemi”.

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *