La costruzione della Casa della Musica a Latina: il commento di Moscardelli


La Casa della Musica a Latina

La realizzazione della Casa della Musica a Latina sembra essere più vicina visto che oltre ai due milioni di euro del MIBACT c’è il mutuo del Comune di Latina per il Dizionario della Musica in Italia-Casa della Musica ai capannoni dell’ex Consorzio Agrario. Il segretario provinciale  del Pd Claudio Moscardelli esprime soddisfazione per un progetto, sottolinea “sostenuto fin dal 2002 per il quale in questi anni abbiamo lavorato fianco a fianco con il Maestro Claudio Paradiso per riuscire a portare a Latina tutto il materiale affluente da tutta Italia che altrimenti sarebbe andato perduto. Si tratta di una Biblioteca Musicale riconosciuta dal Ministero dei Beni Culturali e annessa Casa della Musica con auditorium e sale registrazione. Il DMI ha già tonnellate di materiale prezioso costituito da manoscritti, libri, dischi, lettere, locandine e strumenti musicali conservati negli archivi provati dei musicisti italiani scomparsi e che andrebbero perduti in gran parte.  L’Amministrazione Comunale ha approvato anche il concept per l’intera opera che vale 22 milioni di euro. Per ora partirà la parte del Dizionario per 3,5 milioni di euro. Dopo l’occasione persa perché il Comune restituì un finanziamento di 2,250 milioni di euro del 2006 della Regione Lazio su mia proposta e con la disponibilità della Regione guidata da Marrazzo a finanziare l’intera opera, il Comune a guida Di Giorgi approvò un emendamento del PD al bilancio comunale di 100 mila euro per allocare il DMI e la Casa della Musica nei Capannoni dell’ex Consorzio Agrario. Nel 2017 il Ministero guidato da Dario Franceschini approvò il finanziamento di 17 progetti in tutta Italia tra cui 2 milioni di euro per il DMI Casa della Musica. Necessitavano per completare l’intervento altri 1,5 milioni e finalmente il Comune di Latina ha deliberato in merito come annunciato dal sindaco Coletta ad ottobre. Ora occorre essere veloci per progetto esecutivo, gara d’appalto e realizzazione lavori.  Il segretario del Pd ha ringraziato l’assessore comunale Emilio Ranieri per aver sempre creduto nel progetto e per averlo sostenuto.

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *