La conversazione del candidato al collegio uninominale Terracina – Fondi dei Cinque Stelle Raffaele Trano sull’acqua

Raffaele Trano

Approfittando della conferenza stampa che si è svolta con la presenza dei tecnici di Acqualatina ho ascoltato con molto interesse le parole che ha espresso il candidato dei Cinque Stelle del collegio di Terracina – Fondi il dottor Raffaele Trano

Oggi si è riparlato di nuovo di mancanza d’acqua, ei Cinque Stelle erano stati abbastanza chiari all’inizio dell’estate scorsa, dicendo che l’operatività di Acqualatina era al di sotto dell’efficienza minima. Dopo l’incontro di stamattina forse si è rafforzato quello che voi avete sempre detto da sei mesi a questa parte.

“Questa mattina c’è stata una riunione tecnica con il capo ingegnere Cima e l’amministrazione comunale di Gaeta per prospettare quelle che dovrebbero essere delle ristrutturazioni della rete idrica, a noi sembra più che altro che una manovra puramente elettorale, malauguratamente a 20 giorni fanno questa riunione per gettare ancora fumo negli occhi dei cittadini. Visto che hanno avuto oltre 4 mesi per poter gestire questa problematica della sostituzione di tutta la fatiscente rete idrica e soltanto oggi si sono resi conto c’è un intervento urgente da fare.”

Si è parlato dei dati che Acqualatina ha esposto con i due ingegneri che si occupano di questo settore, e sembra che all’inizio dell’estate la riduzione delle perdite, attraverso 3 interventi che hanno illustrato, sia il collegamento Minturno – Cellole, i campi pozzi dei 25 Ponti e la riparazione delle perdite e la sostituzione dei sette chilometri di tubazione in tutta Gaeta, sembra che si potrà ridurre all’inizio di questa estate del 30-40% dell’attuale dispersione idrica, ma ne rimangono sempre altre 30% di perdite

“ Si, oltre questo io riporto anche delle dichiarazioni che sono state fatte da Besson a giugno dello scorso anno presso la sede di Formia che ha parlato di dati completamente diversi, si parlava di 130 milioni per ridurre le dispersioni e renderle vicine a quelle dell’Italia Centrale intorno al 40%, voglio ricordare che attualmente Gaeta e il Sud Pontino viaggia con un tasso di dispersione delle condotte al 70%, quindi anche quello che è stato detto stamattina va in netto contrasto. Almeno si mettessero d’accordo tra di loro sui dati e sulle somme da investire per fare questi investimenti sulle infrastrutture.”

Infrastrutture che dovranno essere rimodernate tutte. In sintesi tu come candidato alla camera dei Deputati al collegio Uninominale e al plurinominale, sei d’accordo per una ripublicizzazione dell’acqua seria, non quelle che sono stette proposte fino ad oggi.

“Si, assolutamente: noi siamo una delle Cinque Stelle e proprio l’acqua pubblica, noi c’è l’abbiamo nel nostro DNA, nella nostra genetica, non quello che hanno pensato ad oggi, di fronte la parte pubblica composta dell’ATO4 che ci sono tantissimi comuni all’interno che non sono mai d’accordo, perché se si assenta qualche rappresentante di qualche ente locale o a volte contrario, non è questa la strada. Poi voglio sottolineare un’aspetto di questa mattina che addirittura Acqualatina offriva di fare i sacrifici. I sacrifici li hanno fatti i cittadini quest’estate e purtroppo si trovano a farli anche nell’estate che sta venendo, e soprattutto noi scongiuriamo assolutamente le ipotesi dei dissalatori perché anche questa mattina il sindaco Mitrano ne ha parlato.”

Mitrano ha detto che non sarebbe d’accordo, ma se c’è una emergenza è meglio che si usino, questo è in sintesi il suo pensiero.

“Intanto vogliamo ricordare l’inefficienza del potabilizzatore che è stato messo alla Panapesca quest’estate, anche il campo pozzi, i cittadini lo sanno, non c’è bisogno di ascoltare le chiacchiere di Acqualatina e del sindaco perché sono professate anche quando ha parlato con piogge consistenti noi siamo rimasti con il rubinetto all’asciutto e soprattutto con acqua spora che arrivava marrone direttamente nei nostri rubinetti con acqua sporca, c’è qualcosa che non torna. Bisognava essere onesti, bisogna parlare con trasparenza, non bisogna sempre fare queste promesse guarda caso a venti giorni dalle elezioni.”

 

 

 

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *