Serre distrutte

E’ la conta dei danni dopo l’infuriare della tempesta che si fa sempre più critica. Infatti dopo la bufera che si è abbattuta in provincia di Latina il 23 febbraio ha come bilancio di una persona rimasta ferita a Fondi, travolta dalla copertura di un capannone divelto dal vento. Nel centro storico della cittadina sono volate tegole e calcinacci. Situazione analoga anche a Scauri, dove il tetto di un capannone è finito sull’Appia creando disagi al traffico e bloccando la strada, e a Monte San Biagio, dove si è sfiorata la tragedia per una lamiera crollata su un’auto. Diversi i disagi anche in alcuni comuni dei Monti Lepini, in particolare a Roccasecca dei Volsci e a Priverno dove, oltre ai danni sulle strade, si è registrato un black out elettrico. Grave la situazione delle coltivazioni di alcune zone tra Terracina, Fondi e Monte San Biagio, con diverse serre divelte dal vento e raccolti distrutti anche dalla brusca diminuzione delle temperature. Secondo le prime stime, per le attività agricole, si parla di danni ingenti.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here