banner 728x90
Latina Vertical Sprint

Una settimana di convulsi preparativi per l’avvicinamento della quinta edizione della Reale Mutua Latina Vertical Sprint. Con questa manifestazione si inaugura il calendario agonistico del circuito Internazionale Towerrunning e in Corsa Libera dell’Opes, e la data è domenica 14 gennaio. L’anteprima si terrà nella mattinata di mercoledì 10 gennaio con la presentazione della scalata alla Torre Pontina nella conferenza stampa- evento presso il Birrificio Artigianale East Side. La Torre Pontina, con i suoi 128 metri di altezza (151 con l’antenna), 737 scalini e 38 piani (terrazza compresa) è entrata di diritto nella liste delle mete in quota degli amanti del vertical running, la corsa su dislivello. Nel sito Towerruning.com si nota con sorpresa il nome di Latina affianco le metropoli del mondo come New York (Empire State Builiding), Indianapolis, Dallas per arrivare in Asia con le grandi torri di Cina e Giappone, solo per citare altre latitudini del globo.  Affinché il grattacielo pontino non sia vissuto sono dagli atleti, e per festeggiare i primi cinque anni, lo staff della Reale Mutua Latina Vertical Sprint ha pensato di regalare al pubblico una visita panoramica gratuita dell’Agro Pontino e della città di Latina dalla Torre Pontina. Una idea che si svolge in collaborazione con il Centro Turistico Giovanile Latina Initinere. Gli organizzatori dicono: “Una straordinaria visita dall’alto durante la quale lo storico dell’arte professor Vincenzo Scozzarella illustrerà da un punto di vista storico e morfologico il suggestivo paesaggio pontino, dai monti Lepini ai laghi costieri, dal promontorio del Circeo alle Isole Ponziane. Un modo per riscoprire le bellezze del territorio, i luoghi storici e gli edifici di fondazione da un altro punto di vista”. Sono previste visite da gruppi di  5 a 10 persone, dalla terrazza o dalla vetrata del 35° piano, secondo le esigenze della gara per evitare disguidi. Come partecipare? Basta una registrazione con la compilazione di un form al desk informazioni nel Villaggio ai piedi della Torre Pontina che  è l’altra novità importante di questa quinta edizione. Un villaggio sportivo dove non mancheranno altre attrazioni, come la parete per l’arrampicata della Jungle Rock ed il circuito di street trial, in cui Matteo Corvo sfoggerà le sue evoluzioni in bike. Ed ancora percorsi ludici per bambini, realizzati dalla compagnia di Pinco Panco.  Tornando agli atleti, ci sono a disposizione gli ultimi posti per partecipare ad una gara a numero chiuso. Il motto è sempre “Don’t run just climb”, non correre devi solo scalare. Novità importante. Nella seconda manche, alla quale si qualificano i dieci migliori tempi maschili e i 5 migliori tempi femminili, le partenze saranno scaglionate in maniera tale da evitare “tamponamenti” o sorpassi lungo il tragitto. Una crono senza avversari come ostacoli, in cui si stabilirà effettivamente il tempo effettivo per chi raggiungere la terrazza.

 

 

banner 728x90