Zona dei Pub a Latina

Le imprese commerciali di Latina sono in ginocchio: la Confcommercio Latina chiede la convocazione urgente di un tavolo e sostiene inoltre la richiesta degli esercenti di realizzare un’isola pedonale nella zona dei pub, dalle 12 alle 18 dal venerdì alla domenica. La Confcommercio Latina interviene anche a supporto dei titolari dei locali della zona che stanno cercando di correre ai ripari incentivando almeno il servizio del pranzo. Hanno affermato Annalisa Muzio e Salvatore Di Cecca: “Seguiamo e monitoriamo quotidianamente, con molta attenzione, la situazione degli esercizi commerciali e delle aziende su tutto il territorio del comune di Latina. Riteniamo assolutamente legittima la richiesta avanzata dai locali della zona pub di chiudere via Neghelli nel fine settimana, da mezzogiorno alle 18. Finora non ci sono state risposte eppure questo delicato momento imporrebbe da parte delle istituzioni risposte celeri e concrete. Bisogna mettere in campo tutti gli aiuti possibili per fornire sostegni alle categorie attualmente più colpite dalle nuove misure restrittive. Proprio per questo, a nome di Confcommercio Latina, firmataria del protocollo per lo Sportello delle Imprese sottoscritto lo scorso mese di luglio con il Comune di Latina ed altre associazioni categoria, chiediamo la riunione urgente di un Tavolo permanente grazie al quale si possano analizzare e verificare  operazioni di intervento e  di supporto alle imprese e alle attività commerciali. Chiediamo che il Tavolo venga immediatamente convocato in modo da poter programmare eventuali interventi a fronte anche di una possibile eventualità di nuove restrizioni previste”. Ha aggiunto la Muzio: “Nel nostro Paese, inoltre stanno arrivando tutta una serie di nuovi fondi a disposizione delle imprese ed è per questo che a breve chiederemo un incontro con i parlamentari europei della nostra provincia, alla presenza del neo presidente della Camera di Commercio di Latina e Frosinone Giovanni Acampora, per fare il punto sui fondi arrivati grazie al Sure (Support to mitigate Unemployment Risks in an Emergency) che è uno strumento di sostegno temporaneo utile ad attenuare i rischi di disoccupazione durante l’emergenza covid.” Hanno concluso Di Cecca e la Muzio: Con questo incontro speriamo di fare chiarezza e di avere notizie certe, da parte dei nostri rappresentati in Europa, in merito a tutti gli aiuti previsti per gli imprenditori del nostro territorio.”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui