Nella mattina del 2 giugno, in un’atmosfera di sobrietà e nel rispetto delle misure di distanziamento sociale imposte dall’attuale contesto sanitario, la cerimonia per il 75° Anniversario della Repubblica Italiana. L’ evento ha avuto inizio alle ore 10.00 nel piazzale antistante il Teatro della parrocchia San Francesco di Latina, attualmente adibito ad hub vaccinale, alla sola presenza delle Autorità religiose, civili e militari e dei parlamentari. In prima fila il Prefetto Maurizio Falco, il Vescovo Mariano Crociata, il sindaco Damiano Coletta, il presidente della Provincia Carlo Medici e i vertici di Polizia, carabinieri e Guardia di finanza. La manifestazione ha avuto inizio con la Cerimonia dell’Alzabandiera, accompagnata dall’esibizione cantata dell’Inno d’Italia da parte di un militare del Comando provinciale dei Carabinieri. Dopo la lettura del messaggio augurale del Signor Presidente della Repubblica, il Signor Prefetto, insieme al Direttore Generale della A.S.L. di Latina, ai Comandanti provinciali delle Forze Armate, al Questore e ai Sindaci della provincia ha consegnato le Onorificenze al Merito della Repubblica Italiana al personale sanitario e agli appartenenti alle Forze Armate e alle Forze dell’Ordine, impegnati nella lotta contro il coronavirus. Quest’anno, il conferimento di tali Onorificenze alle persone che, più di altri, hanno sopportato le difficoltà e i rischi della pandemia, talvolta anche a prezzo della vita, con l’anniversario della nascita della Repubblica, ha voluto non solo esprimere un sentimento di dovuta riconoscenza verso di essi, ma anche dare il significato della volontà di rinascita che unisce il popolo italiano, oggi come allora.

Questi i nomi degli insigniti:

Miriam Lichtner, direttore dell’Unità Operativa Complessa di Malattie infettive dell’ospedale Santa Maria Goretti di Latina;

Antonio Sabatucci, responsabile del Dipartimento di Prevenzione della Asl di Latina; 

Carlo Quattrocchi, presidente della sezione AVIS di Sermoneta;

Rosario Carrichiello, appuntato scelto dei carabinieri;

Sergio Giuseppe Bartolotta, luogotenente dei carabinieri;

Antonio Fiore, maresciallo dei carabinieri;

Claudio Parrella, luogotenente dei carabinieri; 

Salvatore Barbagallo, luogotenente dei carabinieri; 

Francesco Arpaia, luogotenente dei carabinieri; 

Roberto Iacovacci, sottotenente dei carabinieri;

Stefano Benedetti, maresciallo dei carabinieri;

Mauro Antoniani, sovrintendente capo della Polizia;

Pietro Marasco, ispettore superiore della Polizia;

Antonio Albanesi, luogotenente della Marina;

Arturo Di Martino, colonnello dell’Aeronautica;

Angelo Stampatore, luogotenente dell’Aeronautica;

Ernesto Moretti, brigadiere della Guardia di Finanza;

Lucio D’Atina, finanziere scelto della Guardia di Finanza;

Domenico Renzullo, luogotenente della Guardia di Finanza;

Giovanni Ranucci, tenente colonnello dell’Esercito;

Giuseppe Marra, luogotenente dell’Esercito;

Giorgio De Prosperis, luogotenente dell’Esercito;

Salvatore Verde, tenente colonnello dell’Esercito;

Angelo Assorati, generale brigata dell’Esercito;

Domenico Pace, generale brigata dell’Esercito;

Roberto Di Marco, generale brigata dell’Aeronautica;

Massimo Tiritera, luogotenente dei carabinieri.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui