La banda ultra larga a Castelforte

Alessandro Ciorra

Una soddisfazione veramente grande è stata espressa dal sindaco di Castelforte Giancarlo Cardillo per l’inserimento del Comune nel progetto per la Banda Ultra Larga. Nei giorni scorsi  è stata firmata la convenzione con Infratel che ha permesso al Comune di Castelforte di entrare a far parte ufficialmente del Progetto BUL (Banda Ultra Larga). Ha detto il Sindaco Giancarlo Cardillo:  “E’ un ulteriore passo nel futuro  che ci consente, come territorio comunale, di entrare in maniera sempre più decisa all’interno di quei servizi che permettono una connessione sempre più veloce ad internet. Un presupposto importantissimo che offre alle imprese e anche ai cittadini possibilità finora solo desiderate”. Ha  spiegato il Presidente del Consiglio Comunale Alessandro Ciorra che ha seguito passo passo il progetto: “Il progetto BUL consentirà, infatti, la copertura con connettività in fibra ottica di gran parte del territorio comunale. In virtù della convenzione Castelforte -puntualizza- è stato inserito nella fase 1 del progetto, entrando a far parte della stretta cerchia dei comuni del Lazio che per primi potranno vantare una infrastruttura davvero d’avanguardia. Il progetto, già finanziato, sarà completato non oltre giugno 2019 e permetterà una copertura effettiva di oltre l’85% della nostra popolazione”. Per ogni ulteriore informazione è a disposizione di tutti il link http://bandaultralarga.italia.it/, per conoscere nel dettaglio la bontà del progetto, gli obiettivi che si prefigge e le previsioni di copertura comune per comune. Ha concluso Ciorra: “Sono davvero soddisfatto perché si tratta di un nuovo importante risultato che questa amministrazione comunale riesce a centrare e rappresenta l’ennesima testimonianza che, con lungimiranza, competenza e impegno si possono ottenere risultati straordinari, risultati che contribuiranno a distinguerci in maniera sempre più evidente da chi ci ha preceduto”.

 

 

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *